Zanetti-Milito e il Triplete di Mourinho: “Non avevamo paura di niente”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Sono passati dieci anni dal Triplete conquistato dall’Inter di Jose Mourinho. Una squadra letteralmente fantastica e capace di far abbassare la cresta a Leo Messi e Zlatan Ibrahimovic, nelle semifinali di Champions League del 2010. La vittoria del campionato che sembrava sfumare e prendere la direzione di Roma, è stato il preludio al successo in Europa. Il Bayern di Van Gaal si arrese alla grande Inter di Mourinho, che trionfò al Bernabeu grazie a una doppietta di Milito. Consentendo a capitan Zanetti di alzare il trofeo a fine gara. Una stagione da sogno. Perfetta.

Proprio Milito e Zanetti hanno voluto ricordare lo storico Triplete 2010 a dieci anni di distanza. L’intervista integrale alle due bandiere interiste sarà pubblicata domani dalla Gazzetta dello Sport su Sportweek, ma il quotidiano italiano ha rivelato alcuni estratti. L’ex capitano nerazzurro ha tributato in modo particolare Jose Mourinho:

“Ti saresti buttato nel fuoco. Con lui alla guida non avevamo paura di nessuno”. 

La coesione di squadra che il tecnico portoghese aveva creato, era la perfezione. Il grande carattere degli uomini a disposizione di Mou e l’assetto tattico imposto dal portoghese, hanno annichilito chiunque in quella memorabile stagione. Nonostante le sue due reti in finale di Champions al Bernabeu, Milito sente più “suo” lo Scudetto conquistato all’ultima giornata il 16 maggio a Siena nel 2010:

“Sento più mio lo Scudetto: fu una sofferenza lunga un anno, a un certo punto sembrava perso”. 

Ricordi di una stagione impressionante e che rimarrà nella storia del calcio per sempre.

  •   
  •  
  •  
  •