Amarcord, Atalanta-Reggina 1-2 2003: lo spareggio maledetto che costò la retrocessione nerazzurra

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Vedere un progetto ambizioso andare in mille pezzi fa sempre male: passare da un promettente salto di qualità ad un calvario pieno zeppo di problemi. Siamo nel 2002/2003 e l’Atalanta è nel ben mezzo di una lotta complicata per non retrocedere: la bella squadra di due anni fa è solo un lontano ricordo, il mercato non ha portato i frutti sperati e a disposizione di Vavassori c’è una rosa poco motivata e con lacune troppo evidenti. È una Dea che, nonostante la prima parte di stagione, aveva perso solo tre gare per tutto il girone di ritorno, ma troppi pareggi la tennero lontana dalla salvezza. La trasferta di Perugia condanna non solo i nerazzurri, ma anche Vavassori. L’esonero è inevitabile nonostante il lussuoso contratto che gli fece Ruggeri mesi prima pur di farlo rimanere a Bergamo. Il ciclo che aveva fatto sognare il popolo nerazzurro finisce nel peggiore dei modi.

Leggi anche:  Carlo Pellegatti difende a spada tratta il Milan: "Non si tiene conto assolutamente che giochiamo mediamente con sei, sette assenti"

Finardi subentra, ma la situazione non cambia: pareggi contro Torino, Reggina e Inter, per poi vincere contro Como e Roma. L’Atalanta è appaiata a quota 38 punti insieme ai calabresi: si va allo spareggio (andata a Reggio Calabria; ritorno a Bergamo). Il primo match finisce 0-0, ma la Dea non potrà contare su Cristiano Doni per la “finalissima”. Il 1 giugno 2003, allo stadio Atleti Azzurri d’Italia, i giocatori sono pronti per la partita, ma ad un certo punto scoppia un temporale che ne scaturisce il rinvio: programmato per il giorno dopo. L’esito sotto un sole estivo è fatale per i bergamaschi: gli orobici passano in vantaggio con Natali, ma vengono raggiunti prima da Cozza e poi superati da Bonazzoli. Una delle retrocessioni più amare della storia nerazzurra.

Leggi anche:  Sky Calcio Club, Fabio Caressa: che delusioni! Gomez, Vidal...

  •   
  •  
  •  
  •