Atalanta, Malinovskyi ormai si è sbloccato: decisivo per la corsa Champions

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui


Mali, Mali, Mali, tira la bomba! Tira la bomba!“. Dopo la straordinaria vittoria contro la Lazio, i tifosi hanno cominciato a paragonarlo ad un certo Marino Magrin che, negli anni 80, grazie alle sue fucilate da fuori area, trascinava l’Atalanta alla vittoria. I tempi sono cambiati, ma l’eredità pare sia stata presa da Ruslan Malinovskyi: uno dei protagonisti di questa grandissima ripartenza nerazzurra dopo tre mesi di stop forzato. Il numero 18 orobico ormai non è più una sorpresa, entrando completamente negli schemi di Gian Piero Gasperini: aspetto decisivo per riuscire a centrare la qualificazione in Champions League per il secondo anno di fila.

Malinovskyi, l’arma in più di questa Atalanta formato Champions – Prima del lockdown, Malinovskyi aveva dimostrato di essere maturato rispetto a qualche mese fa, risultando importante ai fini del risultato finale: su tutti la rete segnata a Firenze che consegnò la vittoria all’Atalanta a pochi minuti dalla fine. Contro la Lazio ha confermato tale tesi, non solo per il goal, ma anche per la prestazione in sé sulla trequarti di gioco (aiutato anche da Papu Gomez). Ora la Dea giocherà in quel di Udine, e lo stesso Malinovskyi è pronto al bis: indipendentemente dalla sua titolarità domani sera al Dacha Arena.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Inter-Juventus: Conte si affida a Vidal, Pirlo recupera Chiesa
Tags: