Calcio femminile, Serie A: stop definitivo al campionato

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

Il campionato di Serie A femminile è stato definitivamente sospeso a sole sei giornate alla fine (più un recupero). Questo il verdetto finale, al termine del Consiglio Federale di ieri. Non è stata accolta neanche l’ipotesi avanzata dalla Figc di playoff con protocolli sanitari certi e garantiti.
Lo scudetto 2019/2020 del campionato femminile di Serie A non verrà, pertanto, assegnato. Prima dello stop imposto dalla pandemia da nuovo Coronavirus, sulla vetta della classifica c’era la Juventus Women con 44 punti. Di conseguenza, sarà utilizzato un’algoritmo per definire le classifiche con le relative promozioni e retrocessioni. Con lo stesso modo verrà anche determinato l’accesso alla Champions League.
La Figc, prima del Consiglio Federale di ieri, aveva formulato un piano che prevedeva playoff e playout brevi in una sede unica a fine luglio. Ma nel corso della riunione anche questa ipotesi non è stata accettata.
In questi giorni, le uniche due squadre che avevano ripreso gli allenamenti erano state la Juventus e il Milan.

Leggi anche:  Sky, il Covid fa tremare i conti: giù i ricavi, abbonati in forte calo

I verdetti elaborati dall’algoritmo

Accedono alla Champions League la Juventus (prima in classifica) e la Fiorentina. Mentre retrocedono in Serie B: Orobica e Tavagnacco.
Stando a quanto elaborato in base all’algoritmo accede alla Serie A il San Marino, che supera di solo mezzo punto la Lazio (47,143 a 46,750).

  •   
  •  
  •  
  •