Cobolli Gigli, duro attacco a Sarri: “E’ alla Juve solo per i soldi, bianconeri senza gioco”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

La sconfitta in finale di Coppa Italia contro il Napoli è stata mal digerita da tutti in casa Juventus. La società si sta facendo delle domande circa il futuro dell’attuale allenatore bianconero, Maurizio Sarri, mentre molti tifosi de la Vecchia Signora, vogliono l’esonero immediato. Invocando il ritorno in panchina di Massimiliano Allegri. Un’atmosfera difficile in vista del finale di campionato, dove la Juventus è in ogni caso al primo posto in classifica.

La situazione è tesa e i giudizi da parte di molti ex juventini – sia ex giocatori che ex dirigenti – alimentano questo clima attorno al tecnico toscano. L’ultima stoccata è quella dell’ex presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli. Intervistato da TuttoJuve, l’ex massimo dirigente della società piemontese ha criticato aspramente Sarri, il quale secondo Cobolli Gigli, è alla Juventus solo per questioni economiche. Inoltre, l’ex presidente juventino ha detto la sua sul gioco della squadra. Vi riportiamo un’estratto dell’intervista:

Leggi anche:  Probabili formazioni Fiorentina Crotone: ecco le scelte di Prandelli e Stroppa

Al termine del match, Sarri ha fatto intendere di aver perso solo perché ha sbagliato due rigori nella lotteria dei calci di rigori. Non credo sia corretto negare l’evidenza, la Juventus ha perso in maniera netta e solo Buffon l’ha tenuta in piedi nei tempi regolamentari. Attualmente non ha un suo gioco. Forse si è dimenticata come farlo, perché la più bella partita era stata quella di marzo con l’Inter risolta con i gol di Ramsey e Dybala. A distanza di tre mesi, è tutto in discussione”. 

La bordata finale di Cobolli Gigli a Sarri

Tra Cobolli Gigli e Sarri pare proprio non esserci del tenero insomma e l’ex presidente non ha risparmiato una pesante stoccata riguardo il lato economico che lega il tecnico toscano alla Juventus:

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Non nutro una simpatia personale nei suoi confronti, ma questo è un mio problema. Purtroppo ricordo tutte le sue parole che disse quando era al Napoli, ma una persona che la pensa così perché è venuto alla Juventus? Forse solo per guadagnare soldi. E, a sto punto, forse ha davvero ragione De Laurentiis. Ho sempre sostenuto che il suo arrivo, all’ultimo momento, sia stato un errore, perché non è in grado di gestire la comunicazione”. 

  •   
  •  
  •  
  •