Cristante e la tentata rapina: “Ho reagito colpendo a pugni il casco dei rapinatori”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Brutto episodio quello capitato ai danni di Bryan Cristante, centrocampista in forza alla Roma di Fonseca. Il ragazzo è stato vittima di una rapina in centro nella Capitale, che è però riuscito a sventare dimostrando grande sangue freddo. Il calciatore romanista ha sventato il saccheggio da parte dei malviventi reagendo e dando due pugni al casco di uno dei due rapinatori. Secondo Il Messaggero, l’obiettivo dei due ladri era quello di sfilare l’orologio al centrocampista della Roma, come confermato dallo stesso calciatore in questa nota:

Erano le 10.30 e mi trovavo nella mia auto ad attendere che terminasse il semaforo rosso che si trova tra viale Angelico e viale delle Milizie. A un certo punto ho visto un individuo con il casco che voleva entrarmi nella macchina per afferrarmi il polso e rubarmi l’orologio. Allora ho reagito colpendo il casco con due pugni che gli hanno spaccato la visiera. Il bandito è caduto a terra e sono sceso, poi ho visto che tentennava alcuni secondi prima che un suo complice arrivasse con un T-Max e lo portasse via”.

Il gesto coraggioso del calciatore non ha consentito ai due malviventi di farla franca, anche se sono riusciti a dileguarsi prima dell’arrivo sul posto da parte della polizia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Italia, Andrea Belotti: "Mi sento un titolare, l'Italia vuole arrivare in fondo"
Tags: