Dragowski: “Il mio futuro è nella Fiorentina, credo in Commisso”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, il portiere polacco della Fiorentina, Dragowski, ha giurato amore ai viola allontanando le voci di mercato che lo vedrebbero vicino al Milan. L’estremo difensore viola ha parlato di vari temi, tra cui l’ipotetico acquisto di Piatek da parte di Commisso. Ecco un estratto della sua intervista:

“Ho scelto di allungare il contratto perché credo molto in questa squadra e in questa società. Il presidente Commisso ha fatto grandi investimenti ed è una persona seria. Credo in questo percorso. In più c’è Firenze, una città splendida. Mi piacerebbe giocare le competizioni europee, vincere qualche trofeo magari con la maglia viola e sarebbe bellissimo difendere la porta della mia nazionale ai Mondiali”. 

“Milan? No grazie, resto a Firenze”

Dragowski ha voluto allontanare le sirene rossonere una volta per tutte: “Le voci di mercato sul Milan? Non le ascolto. Sono della Fiorentina e devo fare il meglio per cercare di portare la squadra più in alto possibile. Io il Donnarumma polacco? I paragoni nel calcio contano il giusto, Donnarumma è Donnarumma e io sono Dragowski. Piatek alla Fiorentina? Non so nulla di mercato. Piatek è un attaccante di primo livello. Ha avuto qualche difficoltà nell’ultimo periodo in Italia, ma aveva ampiamente dimostrato le sue qualità”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Inter-Milan: dubbi per Pioli, Conte lancia Eriksen?