Juve, clamoroso Chiellini: “Io, a un passo dal Real Madrid. Ma…”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui


Pensare a una Juventus senza Giorgio Chiellini suona strano o, comunque, anomalo. Il capitano bianconero, fra i simboli della rinascita bianconera dopo la retrocessione in Serie B decretata a tavolino nel 2006 dalla Giustizia sportiva, è stato davvero a un passo dall’addio alla formazione bianconera. A rivelarlo è stato lo stesso numero 3 zebrato nella sua ormai celeberrima autobiografia “Io, Giorgio”, che tanto ha fatto parlare e discutere nelle scorse settimane per il suo “odio sportivo” nei confronti dell’Inter e di José Mourinho e per le considerazioni effettuate su Mario Balotelli e Felipe Melo, che sono stati suoi compagni rispettivamente nella Nazionale italiana e a Torino.

Giorgio Chiellini: “Ero un giocatore del Real, ma poi…”

Nel libro Giorgio Chiellini ha dichiarato: “Fui vicino a lasciare la Juventus nel 2010 e nel 2011. Mi capitò di pensarci. La prima volta fui vicino al Real Madrid, la seconda al Manchester City. Con gli spagnoli fummo molto vicini: il mio agente aveva parlato con un mediatore del Real, ma era appena arrivato Mourinho, che pretese l’acquisto del suo connazionale Ricardo Carvalho. La Juventus fu contenta di tenermi. Era appena arrivato Beppe Marotta. Nel secondo caso incontrai un dirigente del City a Milano, ma non si concluse nulla”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  La Uefa annuncia: "Juventus ammessa alla Champions League 2021/2022"