Juventus, Bentancur e la clausola pro Boca

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui

Rodrigo Bentancur, centrocampista uruguaiano, è sempre più protagonista della Juventus. Cresciuto tra le file del Penarol e Boca Juniors, arriva alla corte della Vecchia Signora nell’estate del 2015, nell’affare che porterà Carlos Tevez a tornare al Boca, squadra che lo ha lanciato. Bentancur è un classe 1997, e in questa stagione si è ritagliato uno spazio importante nella formazione allenata da Maurizio Sarri, preferendolo a Pjanic. I due, infatti, hanno giocato insieme nella sfida contro il Milan di Coppa Italia, dimostrando come l’uruguaiano sia stato uno dei migliori in campo, mentre il bosniaco è sembrato arrugginito e anche distratto, probabilmente dalle voci di mercato che lo vogliono via dalla Juventus, direzione Parigi o Barcellona, questo è da vedere.

Ecco quindi che l’anno scorso è arrivato il rinnovo di contratto che porterà Rodrigo Bentancur a vestire la maglia della Juventus fino al 30 Giugno 2024, con la dirigenza bianconera sempre più convinta a voler puntare sul giovane talento urugaiano. Proprio per questo motivo il tecnico degli otto volte Campioni d’Italia lo ha schierato in tutti e tre i reparti del centrocampo, promuovendolo sia come mezzala, sia come regista, dimostrando tutta la sua duttilità e padronanza del gioco.

Ecco cos’è la clausola per Bentancur pro Boca

Nel contratto firmato dal giocatore con la Juventus, però, c’è una clausola che riguarda anche la sua ex squadra, il Boca Juniors. Come riportato da calciomercato.com, infatti, uno dei probabili motivi per cui Bentancur non ha lasciato Torino è la famosa “Clausola Boca Juniors“, fissata durante lo scambio che ha visto coinvolto Carlitos Tevez. Questo dettaglio nel contratto del centrocampista permette al club argentino di incassare il 50% della somma versata nel momento della vendita. Ultime indiscrezioni, però, confermano che il Ds dei bianconeri, Fabio Paratici, ha trovato un accordo con il Boca Juniors per fa sì che la clausola sia liquidata.

Intesa trovata – Le due parti, quindi hanno trovato un accordo per annullare questa clausola. Come? Versando due milioni per otto anni nelle casse degli argentini, portando il prezzo di Bentencur fino a 26,5 milioni di euro tra quota Boca e quota Juventus. Parallelemente, stagione dopo stagione, cala la percentuale sulla futura rivendita che la Juve dovrà versare nelle casse del club argentino fino alla definitiva estinzione dell’accordo. Con Bentancur che, di anno in anno,  sarà sempre più protagonista, portando in alto sulle spalle la Vecchia Signora. La Juve ci crede, coccola il suo talento uruguaiano e punta forte e decisa su di lui.

  •   
  •  
  •  
  •