“Mertens non farà più di 8 partite con il Napoli”. E Dries ora se la ride su Instagram… (VIDEO)

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui

Con il goal realizzato nella semifinale di Coppa Italia contro l’Inter che ha fissato il punteggio sull’1-1 e ha regalato al Napoli la possibilità di giocare la finale di Roma contro la Juventus, Dries Mertens ha ‘superato’ Hamsik, entrando nella storia del club  partenopeo con 122 reti realizzate.
Hamsik, Maradona, Sallustro, Cavani, Careca, Higuain e altri nomi illustri protagonisti di fantastiche stagioni con la maglia del Napoli del calcio moderno e del passato ma che hanno realizzato meno reti del ‘folletto belga’.

I primi passi di Mertens a Napoli e le parole di Capuano

Arrivato a Napoli dal Psv per una cifra vicina ai 10 milioni di euro, Mertens è stato accolto dalla maggior parte dei commentatori sportivi con lo scetticismo tipico di una giovane promessa che ha tutto da dimostrare in un campionato ben diverso da quello olandese, nel quale aveva ben figurato con realizzando 53 reti in 127 presenze.  Poco dopo il suo arrivo in terra partenopea, l’attuale tecnico dell’Avellino, Eziolino Capuano, affermò il 17/06/2013 alla trasmissione ‘Number Two’ che il belga non avrebbe giocato più di 8 partite da titolare nel Napoli. Di seguito il video con le parole del tecnico:

Leggi anche:  Serie A femminile: continua il botta e risposta Milan-Juventus

Mertens non dimentica le parole di Capuano e se la ride

A dispetto delle parole sopracitate, il belga nella sua prima stagione in Serie A, mette in mostra tutto il suo talento a suon di ottime prestazioni, assist e ben 13 goal realizzati in totale (tra Serie A e Coppa Italia). Dries Mertens ha dimostrato sul campo il suo valore e nel calcio, così come nella vita non c’è altro modo per zittire le critiche e far ricredere gli scettici. Così queste ottime prestazioni inducono allo stesso Eziolino Capuano, nel Gennaio del 2014, ad ammettere di aver fatto un errore di valutazione sul talento belga. Oggi dopo aver realizzato la bellezza di 122 reti con la maglia partenopea, diventando il primo marcatore di tutti i tempi della storia del Napoli, Mertens sorride rivedendo quel video del lontano 2013:su Instagram, condivide una storia con un post pubblicato dalla pagina uronechannel, commentando con l’emoticon della risata quella sortita di Capuano. Si può dire che scaramanzia a parte, quella frase gli ha portato fortuna.

Leggi anche:  Sky in crisi? Il Covid fa perdere oltre 400.000 abbonati, giù anche i ricavi. Gli italiani abbandonano la pay tv?

Il possibile addio e la scelta di rimanere a Napoli

Negli ultimi mesi si è parlato molto del possibile mancato rinnovo di Mertens al Napoli e di un suo possibile approdo in nerazzurro dall’amico Romelu Lukaku. Il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso, ha voluto fortemente che restasse, lavorando dietro le quinte affinché calciatore e De Laurentiis trovassero un accordo. Mertens ha sentito la fiducia intorno a sé e l’ha ripagata nell’unico modo che conosce: regalando al proprio tecnico una prestazione e la rete che ha portato i partenopei in finale di Coppa Italia, in un momento della vita privata molto complicato per Gattuso.
Con il rinnovo con la società partenopea, “Ciro” Mertens (il soprannome datogli dai propri tifosi, ndr.), è pronto a legarsi ancora più indissolubilmente a una città che dà tutta sé stessa per chi lavora duro e ama la propria maglia, i tifosi e la sua gente.

  •   
  •  
  •  
  •