Milan, Scaroni: “I lavori per il nuovo stadio inizieranno a primavera 2021”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Notizie positive in casa Milan. Dopo la convincente vittoria di Lecce al Via Del Mare – 4-1 agli uomini di Liverani – la squadra guarda con fiducia al futuro che stando alle parole del presidente Paolo Scaroni, avrà un nuovo stadio molto presto. Intervistato da Sky Sport, il massimo dirigente milanista ha parlato dell’ambizioso progetto della società lombarda, non nascondendo il proprio entusiasmo per quello che a detta sua sarà “lo stadio più bello del mondo”:

Il progetto ci costerà 74 milioni in più rispetto a quello inziale. Volevamo mettere la parola fine a questa lunga vicenda e abbiamo fatto un sacrificio importante. Io sono ottimista perché ritengo che c’è un progetto che soddisfa quanto il Comune ci ha chiesto e che porta tanto lavoro tanto denaro, tante nuove cose a Milano. Non vedo chi possa opporsi ad un progetto di questo tipo“. 

Lo stadio Meazza non si tocca, parola di Scaroni

Il presidente del Milan ha parlato pure del futuro dello Stadio Meazza, il quale resterà al suo posto:

Leggi anche:  Graziani contro l'eventuale cessione di Lautaro: "Se toccano quel tandem allora veramente si indebolisce l’Inter. L'anno prossimo..."

Rimarrà una buona metà dello stadio, perché noi a parte il terzo anello che toglieremo e che è sempre stato un po’ un’anomalia del Meazza, manterremo due pareti intere. Quando si arriverà a San Siro si vedrà eccome il Meazza, non è che sparirà dallo scenario. Quando sceglieremo un progetto o l’altro? Direi nelle prossime settimane, perché quando cominceremo la progettazione di dettaglio, che sarà una progettazione molto costosa, pensiamo di spendere 40 milioni di euro solo di progettazione, lo dobbiamo fare su un progetto, non lo possiamo fare su due. Ho fiducia che per la primavera dell’anno prossimo cominceremo a lavorare”. “Le Olimpiadi del 2026? Si potrà scegliere se utilizzare il vecchio Meazza o il nuovo stadio: credo che difronte al più bello stadio del mondo la scelta sarà semplice”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: