Moggi intervista Marcello Lippi: “Scudetto, no ai playoff o all’algoritmo! Riapriamo gli stadi agli italiani”

Pubblicato il autore: Alessandro Nidi Segui


Due amici che si incrociano nuovamente dopo molti anni: è quanto accaduto in queste ore a Luciano Moggi e Marcello Lippi, compagni d’avventura alcune stagioni orsono alla Juventus, il primo nei panni di direttore generale, il secondo in qualità di tecnico. Il loro incontro è avvenuto sulle colonne del quotidiano “Libero”, per mezzo di un’intervista fatta dallo stesso ex dirigente sportivo all’allenatore che nel 2006 guidò la Nazionale italiana verso la conquista di un’insperata e inattesa Coppa del Mondo. Tanti gli argomenti trattati, fra cui la questione scudetto: “La Juve mi sembra la più forte delle altre nei singoli e ha la panchina lunga e di qualità. Lazio e Inter? Più pericolosi i biancocelesti, hanno un gioco eccellente”.

Marcello Lippi a Luciano Moggi: “Playoff e algoritmo? No!”

Il tecnico viareggino ha poi confessato che si augura che la Serie A possa finire laureando campione d’Italia la squadra più meritevole. A me non piace né il piano B con i playoff, né il C con l’algoritmo, ha ammesso candidamente Marcello Lippi, il quale si è invece dimostrato favorevole nei confronti di una parziale riapertura degli stadi al pubblico: “Se sono stati riaperti ristoranti, bar, chiese, palestre, non vedo perché non debbano essere riaperti gli stadi che sono, tra l’altro, luoghi all’aria aperta. Ovviamente mantenendo le distanze e le regole vigenti”.

  •   
  •  
  •  
  •