Moggi: “L’Inter non è più quella dei bidoni comprati da Moratti. La Juventus non vuole lo scudetto di cartone”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui


Juventus favorita per lo scudetto? Il pensiero di Moggi. L’ex direttore generale bianconero è stato intervistato in esclusiva dal giornalista sportivo Luca Gramellini ed ha commentato così la ripresa imminente del calcio italiano: “Io credo che lo Scudetto potrebbe decidersi tra Lazio e Juventus anche se il discorso fatto per la Coppa Italia vale anche per il Campionato. Inizialmente sarà molto importante partire bene portando a casa risultati positivi che aiuteranno ad incrementare l’autostima. Se poi l’Inter dovesse battere la Sampdoria nel recupero potrebbe continuare a sperare di inserirsi anche perché è un campionato così anomalo dove non ci sono squadre con un ottimo stato di forma, per cui parlare di un sicura favorita si fa’ fatica. Se però mi viene chiesto chi è favorita per lo Scudetto io dico la Juventus con la Lazio subito dopo. Agnelli ha detto, senza pensare tanto ad altre cose e a prescindere da tutto, che non accetterebbe uno scudetto che gli venisse regalato. In pratica è ciò che è successo ad altri che invece se lo son preso eccome, ma cosa volete farci?”.

Il parere di Moggi sull’Inter. Interpellato sul club nerazzurro l’ex dirigente bianconero ha risposto così alla domanda di Gramellini“Beh l’Inter di oggi è sicuramente un’Inter diversa, sono finiti i tempi di Moratti in cui lui comprava i giocatori vedendoli sul teleschermo: ecco perché furono acquistati Hakan Sukur, Taribo West e tanti altri di cui ora è inutile fare tutto l’elenco o perché furono cambiati diciannove allenatori in diciannove anni, mentre noi ne avevamo cambiati tre soltanto. Questa è un’Inter diversa con un Presidente ancora giovane, ma guidato molto bene. Poi c’è Beppe Marotta che è sicuramente il miglior dirigente che c’è oggi nel calcio italiano e che tiene a bada un po’ tutte le cose cercando di non fare grosse dichiarazioni ed evitando gli allarmismi dell’Inter di Moratti”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Torino Spezia, in dubbio Nzola: al suo posto gioca Piccoli?