Spadafora-Sky, accordo raggiunto per le partite in chiaro

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

In questi giorni si è parlato molto riguardo le partite in chiaro da trasmettere in tv per il finale del nostro campionato. Tra smentite e conferme, un vero accordo tra il ministro dello sport Spadafora e la pay tv Sky, ancora non era arrivato ma stando a ciò che riporta La Repubblica, le parti avrebbero finalmente raggiunto un’intesa.

Il quotidiano afferma che una partita in chiaro sarà di certo disponibile per il ritorno in campo previsto il 20 giugno. Un altro match alla seconda giornata, dando la possibilità a Rai e Mediaset di trasmettere le fasi salienti di tutte le partite che saranno disputate. Non sarà disponibile invece l’opzione Diretta Goal. Avanzata nelle settimane scorse.

Il tutto non era ovvio che accadesse, dato che Sky non è mai stata convinta di cedere i diritti in chiaro per il campionato di Serie A. L’accordo arriva con l’obiettivo di evitare assembramenti nei bar per non creare dei nuovi focolai da Covid-19, i quali potrebbero indurre il Governo a chiudere di nuovo il paese. Secondo le ultime indiscrezioni, la prima partita che potrebbe essere trasmessa in chiaro è Atalanta-Sassuolo. Dopo tutto quello che è successo a Bergamo per via del Coronavirus, sarebbe davvero l’ideale come tributo alla città lombarda.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Lazio-Sassuolo: le ultimissime