Vigorito, presidente del Benevento: “Sarei pronto a lasciare il calcio”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

E’ un fiume in piena Oreste Vigorito, presidente del Benevento, che sta dominando il campionato di Serie B, con 69 punti in campionato.
Da una sua intervista al Corriere dello Sport, il massimo dirigente della squadra campana, ha esternato il suo dispiacere ed anche pessimismo verso il calcio italiano, e le sue continue polemiche prima che ricominciassero le partite.
Sappiamo che la Lega Calcio vuol bloccare le retrocessioni, e questa proposta a Vigorito non va proprio giù, perché così si bloccherebbero anche le promozioni in serie A.

“Tre mesi fa anticipai che ero disposto ad accettare qualsiasi decisione, solo a condizione nell’interesse del calcio. Bisogna riconoscere il merito sportivo, la vittoria sul campo. Non è possibile bloccare promozioni e retrocessioni, non conterebbero niente le vittorie di tecnici, e calciatori. Non è possibile accettare che il Brescia, resti in serie A con 16 punti, e il Benevento, con 69, 22 punti sulla terza in classifica resti in serie B.
Sarei pronto a lasciare il calcio. E’ squallido che il covid venga utilizzato per poter salvarsi una stagione”.

Incredibile che solo in Italia, ci siano solo queste polemiche. In Germania si è iniziato da quasi un mese; in Inghilterra tra 10 giorni, e tra poco anche in Spagna. Senza polemiche, non è possibile che esista il calcio in Italia.

  •   
  •  
  •  
  •