Juventus-Atalanta, i nerazzurri escono a testa alta. Scudetto? L’anno prossimo

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Portare a casa un pareggio contro i Campioni d’Italia è sempre un grandissimo risultato: farlo insegnando calcio sotto tutti i punti di vista ti garantisce di uscire a testa alta, nonostante qualche rammarico. Così l’Atalanta esce dopo il 2-2 di ieri sera con la Junvetus. Una partita nella quale i nerazzurri hanno dominato per 90 minuti, sfiorando la grande impresa che, nella storia della Dea, mancava dal lontano 1990. A segno sono andati Duvan Zapata e Ruslan Malinovskyi, ma i bianconeri sono riusciti a recuperare soltanto grazie a due calci di rigore: a dimostrazione che anche la capolista fa fatica contro questa grandissima squadra. La possibilità di riaprire i giochi questa stagione è ormai remota, ma per il sogno tricolore l’Atalanta ci penserà il prossimo anno.

Tempo al tempo, ma per l’Atalanta il momento tricolore arriverà – La prestazione dimostrata contro la Juventus, ha dato molto di più rispetto a quello che dice il risultato finale. Ci troviamo di fronte ad un’Atalanta pienamente consapevole dei propri mezzi, in grado di giocarsela contro chiunque (anche ai danni della capolista bianconera). Parlare di scudetto non è utopia: i fatti dicono che la Dea è pronta. Certo, basta magari anche un piccolo innesto, anche se per il resto è realtà definire la stessa Atalanta come la vera anti-Juve per il campionato 2020/2021.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Amichevoli Juventus estate 2021: calendario, date e orari delle partite in programma
Tags: