La Lazio non sa più vincere. Scudetto vicino per la Juve di Sarri

Pubblicato il autore: Daniele Conti Segui


Il finale di questo campionato di Serie A 2019-20 sembra ormai scritto. La Juventus lo guida con un margine di 8 punti sulla Lazio a sole cinque tornate dal termine. In teoria lo scarto sarebbe ancora ricucibile con lo scontro diretto in programma nel turno prossimo, ma la squadra di Inzaghi sembra ormai aver mollato. Da quando il torneo è ripreso i bianconeri hanno allungato di 7 punti sui romani che hanno portato a casa appena due vittorie su sette partite.

Crisi Lazio: 2 vittorie su 7 partite

Oltre al dato eclatante di aver vinto solo due volte su sette turni dalla ripresa della Serie A, pesa il misero bottino di un solo punto raccolto dai biancocelesti nelle ultime quattro gare. Il pareggio di oggi per 0-0 in casa dell’Udinese, squadra senza più obiettivi e con un mordente pari allo zero, ha certificato la fine della lotta dei romani al titolo. Il tutto considerando che si è persa l’ennesima chance di accorciare su una Juve entrata anch’essa in debito d’ossigeno.

Leggi anche:  Sgarbi: "Quanto alle pacche sul sedere, se una me la fa le dico di continuare"

Finale di Serie A dominato dalla stanchezza

Come era lecito aspettarsi, la battaglia tra Lazio e Juve non è più solo una questione tecnica. Lo scenario ha costretto il campionato a concludersi con un susseguirsi continuo di partite che stanno mettendo alla prova le squadre sia dal punto di vista fisico che mentale.

La Vecchia Signora è squadra abituata alle pressioni e possiede una rosa ampia, in grado di sopperire anche alle assenze o ai momenti no dei suoi calciatori titolari. La Lazio invece sta subendo la crisi di Immobile e non riesce a recuperare a livello prestazionale dal continuo incalzare del calendario. Bisogna anche pensare che questa stagione sta finendo, ma con una preparazione che è stata rifatta da capo, quindi come se si dovesse iniziare ora il torneo.

  •   
  •  
  •  
  •