Per Bergamo un sorriso che rimarrà nella storia. Grazie Atalanta!

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Essere tifosi dell’Atalanta, non vuol dire soltanto sostenere la propria squadra di calcio, ma anche il portare avanti un vero e proprio amore nei confronti di quella che, a suo modo, rappresenta alla perfezione l’intera città di Bergamo. Una squadra che non molla mai come la sua gente: ambiziosa e allo stesso tempo con i piedi per terra, che fa del duro lavoro e del “mollare mai” (Mola Mia in dialetto) la propria corazza identitaria, soprattutto nei momenti di difficoltà. Contesti come quello che si è affrontato qualche mese fa, non fanno altro che rafforzare quegli ideali citati in precedenza, nella quale questa gente è sempre pronta ad aiutare la sua città nella maniera migliore possibile. “Nati per combattere la sorte, ma ogni volta abbiamo sempre vinto noi. Tutto questo ci piega, ma non ci spezza”. Roby Facchinetti nel pezzo “Rinascerò, Rinascerai!” ha rappresentato alla perfezione Bergamo nel periodo Covid 19, contesto dove ha piegato la città e la sua gente, allo stesso tempo però rafforzandola e dimostrando a tutta Italia cosa vuol dire essere bergamaschi. E poi c’è l’Atalanta, con dentro quella carica in più per regalare un sorriso alla stessa Bergamo : obiettivo dichiarato esplicitamente da tutta la squadra. Detto fatto, i nerazzurri hanno tirato fuori una grinta che ha surclassato tutti, arrivando in Champions League per il secondo anno di fila. Semplicemente il binomio perfetto dove città e squadra non possono stare separati: l’una rappresenta l’altra, e questo è un dato di fatto. Grazie Atalanta!

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Lazio-Roma: le scelte di Inzaghi e Fonseca
Tags: