Sconcerti: “La Juventus è un bluff, nessuna avversaria vuole andarlo a vedere”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

La Juventus è in crisi? Il giudizio di Sconcerti. I bianconeri sono reduci dal pareggio sofferto di ieri sera 3-3 contro il Sassuolo e con due punti in tre gare vivono un momento di forte appannamento. Lo scudetto sembra comunque essere in ghiaccio dal momento che le avversarie sono ancora a distanza di sicurezza. Nel suo classico editoriale tra le pagine de Il Corriere della Sera, il giornalista Mario Sconcerti ha commentato così la scialba prestazione degli uomini di Sarri al Mapei Stadium“Nei tre minuti in cui Berardi e Caputo hanno ribaltato la partita di Reggio Emilia c’è stato un panico che ha percorso l’intero campionato. La Juve stava perdendo, qualcuno poteva provare a vincere il campionato al suo posto. Ma chi? Non c’era risposta, lo sanno tutti da tempo. Siamo talmente abituati nel tempo a considerare migliore la Juve che diventa un fuori testo l’ipotesi del contrario. Chi se non lei? È quella dimostrazione di forza che nessuno in Italia sa dare da quasi dieci anni. Trovarsi d’improvviso davanti il contrario ha creato un vuoto assoluto. Questo è oggi il nostro calcio, un’abitudine. È uno splendido torneo di perdenti. In teoria lo spazio per provare a vincere, quel vecchio normale diritto di andare a vedere il bluff, esiste ancora. Nella realtà nessuno vuole nemmeno pensare di andare a vederlo. Tutti sanno di essere bluff a loro volta”. Chissà se Sconcerti ha ragione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Venezia, Zanetti: "Sigurdsson e Niang ci aiuteranno in questa stagione"