Come se fossimo sugli spalti: Atalanta, scriviamo insieme la storia

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Quello che sta facendo l’Atalanta è sicuramente qualcosa di straordinario. Una ex provinciale ormai diventata grande in Italia e in Europa trascinata dal suo popolo che, per Gomez e compagni, ha riservato soltanto onore, sostegno e gloria. Quel tifo nerazzurro tanto passionale quanto caldo che purtroppo non potrà essere al Gewiss Stadium per via dell’emergenza Covid 19 per l’ultima volata finale contro l’Inter, ma nonostante ciò, loro è come se fossero lì ad esultare e cantare tutti insieme, perché la loro presenza non è mai venuta a mancare, e anche loro spingeranno la Dea (a loro modo) verso la vittoria.

Un sorriso e quei posti che non saranno mai vuoti per l’Atalanta – Giocare a porte chiuse per l’Atalanta non è mai semplice: il calore dei tifosi bergamaschi, contando il grandissimo legame tra giocatori e città, è il dodicesimo uomo in più per eccellenza. Purtroppo l’emergenza Covid ha scaturito tutto quello che è successo, ma quello stadio non è mai stato vuoti. La risposta è molto semplice: la voce dei sostenitori azzurri si sentiva nell’aria, e soprattutto nella testa dei giocatori nerazzurri (scaturendone quella grinta in più). Ora più che mai serve l’ultimo sforzo. Atalanta, non temere il vuoto sugli spalti: Bergamo è con te per fare la storia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: