Mattia Caldara convocato in Nazionale. Inizio di una redenzione?

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

Nella vita capita di cadere, facendosi anche male, ma la vera forza che sta dentro un campione è quella di rialzarsi, risaltando a pieno il concetto della redenzione: ritornare più forte di prima. Questo sarebbe il riassunto perfetto per rappresentare in questo momento Mattia Caldara: convocato in Nazionale da Roberto Mancini per affrontare la Nations League. Casualità? Mancanza di giocatori italiani più forti nel campionato di Serie A? Non scherziamo, è una decisione nella quale la fiducia nei confronti dell’attuale numero 3 nerazzurro è stata massima, con la piena consapevolezza di rivederlo ad alti livelli nel minor tempo possibile non solo con la maglia azzurra, ma anche con quella dell’Atalanta.

Per Caldara un grande punto di partenza (in attesa dell’inizio della nuova stagione) – La necessità di riscattare un anno e mezzo di Milan era tanta, e nonostante il ritorno all’Atalanta sia stato graduale (tra prestazioni convincenti e lacune abbastanza gravi), le ultime partite di Caldara sono state impeccabili: riportando ordine e stabilità in un reparto dove si faceva grande fatica. Questa convocazione in Nazionale può essere un punto di partenza per ricredere ancora nelle proprie capacità, una base perfetta per rinascere da quelle ceneri che lo hanno tormentato per molto tempo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: