Italia, Florenzi difende Immobile: “Qui lo trattano come l’ultimo dei Mohicani”

Pubblicato il autore: Giacomo Morandin Segui


Dopo il pareggio degli Azzurri di Mancini ieri sera a Bergamo contro l’Olanda di Frank De Boer per 1-1, la stampa italiana nei quotidiani odierni si è scagliata contro la prestazione opaca di Ciro Immobile che in Nazionale sembra sentire molto le pressioni esterne, non riuscendo a dare continuità al premio di “Scarpa d’Oro 2020” vinto segnando 36 gol in campionato.
La “Gazzetta dello Sport” addirittura ha rifilato un 4 all’attaccante della Lazio: “Che succede, Ciro? Spreca tantissimo e non si riconosce in azzurro. Sarebbe bastato l’Immobile della Lazio per vincere”.

Florenzi difende Immobile: le parole dell’esterno romano

Nel post partita ai microfoni di Rai Sport si è presentato l’esterno del PSG Alessandro Florenzi che si è prontamente schierato a difesa del compagno: “Il gol sbagliato da Immobile? Un po’ lo capisco, gli rode un pochino ma sono cose che succedono, ci sono altre partite dove con 3 occasioni faremo 3 gol e non ci saranno problemi”.

Florenzi risponde in maniera decisa alla domanda sul perché Immobile faccia fatica in Nazionale: “Ma di cosa stiamo parlando? Ciro ha segnato 36 gol lo scorso anno, ha vinto la Scarpa d’Oro ma ne parliamo come fosse un giocatore normale. In Italia lo trattiamo come fosse l’ultimo dei Mohicani mentre se una cosa simile l’avesse fatta Lewandowski sarebbe un re. Mi sono trovato a leggere cose che non stanno né in cielo né in terra su Ciro, parlo del mondo giornalistico, dovrebbe essere un eroe nazionale“.
Poi prosegue: “Ciro nel gruppo è amato per il ragazzo che è, oltre ad essere un campione e un punto di riferimento”.

La posizione dei compagni nei confronti dell’attaccante è molto compatta, questo è un bel segnale anche in ottica futuro e soprattutto Euro2020.
Finora nell’era Mancini sono 3 i gol realizzati da Immobile in 10 presenze complessive.

  •   
  •  
  •  
  •