Sconcerti: “Andrea Agnelli è il miglior presidente della storia della Juventus. Derby a rischio? Deciderà l’Inter se giocare”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui


Andrea Agnelli è il miglior presidente della storia della Juventus? L’elogio di Sconcerti. Nella sua classica rubrica tra le pagine del sito calciomercato.com, il noto giornalista sportivo ha parlato così del numero uno del club bianconero: “La differenza reale della Juve è lui, è il miglior Agnelli ad aver guidato i bianconeri. L’Avvocato seguiva la Juve da lontano, mentre Andrea lo fa di mestiere, tutti i giorni. Ricorda il nonno Giovanni, che prese la Juve cento anni fa, vinse sei scudetti e cambiò il calcio. Andrea Agnelli è uno nato per lasciare il segno, nel calcio c’è già riuscito, ma penso che non gli basti. Andrea è migliore di quello che vuole sembrare. Parte guardingo, ma poi ti sa sorridere. Date ad Andrea Agnelli quel che è di Andrea Agnelli”.


Derby di Milano a rischio? Il giudizio di Sconcerti. 
I nerazzurri sono alle prese con sei giocatori positivi al Covid in squadra ma, per il momento, Inter-Milan dovrebbe giocarsi lo stesso sabato alle ore 18. Sconcerti ha commentato così la situazione: “Oggi tocca solo all’Inter decidere se vuole giocare contro il Milan. Tutto quello che viene detto da Uefa, giornali, Federcalcio e comitato scientifico non conta niente. Se si dovesse giocare, ora per i rossoneri il divertimento è finito. Sabato ci sarà una forte pressione nervosa e una buona ansia da risultato. Sarà per molti giocatori il primo vero risultato che conta. Non basterà volersi bene, bisognerà sporcarsi le mani, metterle duramente dentro la partita. L’Inter è più forte, più pronta, da anni lavora per questo tipo di avventure. Il Milan dovrà andare oltre la sua gioventù e la sua qualità di base. Dovrà esserci e moltiplicarsi in ogni zona del campo. Dovesse riuscirci, sarebbe però da vertice”. 

  •   
  •  
  •  
  •