Tacconi: “Calciopoli inventata e pilotata, Agnelli ha ragione. Il Napoli non può fare quello che gli pare”

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

 


Il 3-0 a tavolino della Juventus sul Napoli, il commento di Tacconi. 
Intervistato dal sito ilgiornale.it, l’ex portiere dei bianconeri ha parlato così della decisione del giudice sportivo di infliggere la sconfitta e penalizzare di un punto i partenopei: “Se il regolamento dice quello è giusto che sia andata a finire così. Se qui oguno fa quello che vuole diventa un vero e proprio casino. Che poi le regole mica le ha decise la Juventus, le ha stabilite la Federazione e dunque penso sia giusto che il Giudice Sportivo abbia preso questa decisione. Il ricorso? Non lo so se ce la farà, ma credo di no se non ha rispettato i regolamenti. Ripeto, se si crea un precedente pericoloso poi tutti sono legittimati a fare di testa propria. Non è che uno si può svegliare al mattino e chiamare l’Asl dicendo che non può giocare perché gli mancano due giocatori, dai siamo seri questo è qualcosa di illogico. L’Inter avrà sei assenti al derby e giocherà, il Genoa quando ha perso per 6-0 contro il Napoli, facendo anche la figuraccia, aveva già qualche caso ma ha giocato comunque. Dunque non penso che ci sia molto da dire in merito”.


Tacconi 
conclude la sua intervista parlando così di Calciopoli: “Agnelli fa bene ad andare in fondo a questa cosa perché al tempo fu tutto una caz… unica e pilotata. Se uno sente che ha ragione è normale che vada avanti per riottenere quello che aveva conquistato sul campo. Da questo punto di vista fa bene la Juventus ad andare fino in fondo”. 

  •   
  •  
  •  
  •