Fiorentina: la vittoria di Udine riporta il sereno in casa viola. Prossimo turno sempre al Franchi

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

Torna a sorridere la Fiorentina, che batte in Coppa Italia l’Udinese, accedendo così agli ottavi di finale della competizione. L’ultimo incrocio tra friulani e gigliati avvenne nel torneo 2013-14, in semifinale. La gara di andata (la semifinale è l’unico turno dove c’è la doppia sfida) si giocò ad Udine e vinsero i padroni di casa. Al ritorno vinsero i viola 2-0 e guadagnarono l’accesso alla finale, poi persa con il Napoli. A risolvere la gara ci pensa il ventenne Montiel, giovane spagnolo riserva della squadra di Prandelli: una rete all’ultimo tuffo, che fa evitare ai suoi la tortura dei calci di rigore. E’ una vittoria però senza sorriso per l’ex ct della Nazionale, raggiunto subito dopo la gara dalla notizia della scomparsa di Diego Maradona, da lui affrontato come avversario nel suo periodo da calciatore. Per la Fiorentina una boccata d’ossigeno, in vista della delicata sfida di San Siro di domenica, con un Milan privo sì di Ibrahimovic, ma sempre primo in classifica. Pioli (ex della sfida) rilancerà un altro ex in attacco, Ante Rebic. A proposito invece di Coppa Italia, il sorteggio ha arriso alla Fiorentina, che negli ottavi di finale affronterà l’Inter in casa, anche se attualmente, visti gli stadi vuoti, parlare di gare a domicilio risulta illogico.
Prandelli torna così ad affrontare i nerazzurri in Coppa Italia dopo la doppia sfida in semifinale nella stagione 2009-10, ultima del tecnico di Orzinuovi sulla panchina viola. L’Inter approdò in finale (vincendola con la Roma) dopo aver vinto entrambe le sfide (la prima a Milano) per 1-0.

Leggi anche:  Coppa del Re, dove vedere Rayo Vallecano Barcellona, streaming e diretta TV in chiaro?
  •   
  •  
  •  
  •