Fiorentina: terza sconfitta in quattro gare. Viola battuti a San Siro

Pubblicato il autore: massimiliano granato Segui

Dopo la vittoria di misura ad Udine il morale era leggermente alto e in casa viola c’era la ferma volontà di rialzarsi in campionato, dopo la sconfitta interna con il Benevento. Il Milan privo di Ibrahimovic poteva costituire un vantaggio per la Fiorentina, se non altro psicologico. I rossoneri invece sono riusciti ugualmente a portare a casa i tre punti, permettendosi anche il lusso di fallire un calcio di rigore, al 40′ con Kessie, che tredici minuti prima aveva siglato il 2-0. La prima rete invece è stata di Romagnoli, che da due passi, dopo 17 minuti, ha infilato Dragowski. La Fiorentina si è impegnata come sempre, ma in zona gol non riesce a sfondare: con questa sono quattro le gare senza reti per gli uomini di Prandelli. Ribery, tiro a parte (un pallonetto abilmente deviato da Donnarumma) ha potuto fare davvero poco e al 66′ ha lasciato il posto a Cutrone. Impalpabile anche Vlahovic, che al 77′ ha lasciato il   posto a Kouamè.  I rossoneri si sono limitati a controllare la gara e hanno anche colto un palo alla destra di Dragowski su tiro di Calhanoglu. Tutto da rifare quindi per la Fiorentina, che rischia davvero di precipitare in zona-pericolo. Lunedì sera toccherà affrontare il Genoa, che intanto giocherà in casa con il Parma. Non guadagnare i tre punti vorrà dire crisi nera. Il Milan invece consolida la sua posizione di leader del campionato, ottenendo il massimo risultato senza troppo sforzo.

Leggi anche:  Dove vedere Uruguay-Cile, streaming e diretta tv in chiaro Copa America?

 

  •   
  •  
  •  
  •