Morte Maradona, tante incongruenze e misteri: aperta un’inchiesta. Ecco i dettagli

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui


Mentre tutto il mondo del calcio, e non solo, sta ancora piangendo la morte di Diego Armando Maradona, sorgono le prime incongruenze, interrogativi e situazioni poco chiare riguardante le ultime ore di vita del Pibe de Oro. Subito dopo l’ultimo saluto al fuoriclasse argentino, in Argentina è stata aperta un’indagine: troppi i dettagli che non tornano tra le ricostruzioni ufficiali della polizia e le testimonianze.

Morte Maradona – le incongruenze

Si è fatto sentire a gran voce Alfredo Cahe, l’ex medico di Maradona, che se l’è presa contro le modalità scelte per assistere El Diez dopo le dimissioni. Secondo il dottore, le modalità scelte sono inopportune e si indagherà anche su questo. Ma il primo punto interrogativo riguarda l’orario del decesso di Diego Armando Maradona. Nei primi momenti, si parlava di una morte intorno alle ore 12 (ora locale) mentre magistrati e periti hanno ipotizzato l’ora del decesso intorno all’alba. Inoltre, lo psicologo e lo psichiatra che lo avevano in cura lo avrebbero trovato senza vita alle ore 11:30, rafforzando la ricostruzione di un’infermiere di turno che assicura di averlo lasciato dormiente, ma con respirazione regolare, alle ore 6:30 al cambio turno. Un’altra questione da chiarire riguarda i tempi di intervento, troppo prolungati secondo Matias Morla, l’avvocato di Maradona. Tesi però smentita dalle ricostruzioni del centralino che provano il contrario: non mezz’ora come dice l’avvocato ma 12 minuti in totale dalla chiamata all’arrivo sul posto. Ritornando sul caso delle modalità con cui Maradona sarebbe assistito, resta il mistero del perché lo stesso Diez sia stato lasciato da solo per tutta la notte e per quale motivo, visto i noti problemi cardiaci, non ci fosse in casa un defibrillatore e uno specialista pronto a intervenire in caso di emergenza. Tutti questi interrogativi saranno al vaglio delle autorità per far chiarezza sul decesso del Diez.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter-Milan 2-1, scontro Ibrahimovic e Lukaku: ecco le frasi dette