Da Amadei a Dzeko, una storia giallorossa

Pubblicato il autore: antonio gentile

Un Dzeko da record dopo l’ultima sfida di campionato contro il Bologna. Le statistiche del bosniaco con la maglia della Roma toccano numeri da Hall of Fame: 111 reti e 234 presenze con la maglia della Roma, che gli hanno permesso di raggiungere Amadei nella classifica degli attaccanti più prolifici nella Roma.

La figlia di Amadei scrive al Bosniaco di essere felice per aver raggiunto il padre, dando più prestigio alla storia giallorossa. Le emozioni in una lettera inviata in cui si parla della figura di Amadei similare a quella di Dzeko nel sacrificarsi per la squadra senza guardare a traguardi personali. Lo stesso impegno e passione che Amadei metteva in campo per far uscire la squadra da momenti difficili pur di raggiungere traguardi insperati.

Leggi anche:  Olanda-Argentina, dove vedere quarti di finale Mondiali Qatar 2022 LIVE: diretta TV, streaming e orario

Dzeko oggi è l’erede di Amadei nel caricarsi tutte le responsabilità assieme ai suoi compagni nella conquista del campionato. Parole che non sono passate inosservate da parte del cigno di Sarajevo, che con orgoglio ringrazia la ragazza nell’ indossare una maglia così prestigiosa. Dzeko non molto tempo fa sembrava così lontano dai progetti della Roma con alti e bassi che lo davano in partenza verso la sponda di Torino Bianconera.

L’operazione non era semplice a causa dei costi d’ingaggio e il disaccordo da parte di Milik a lasciare Napoli per la volta della Capitale. L’agente di Dzeko non chiudeva la porta ad altri club ma dava importanza alla sua figura nella veste di leader della Roma. Fonseca lo vede un giocatore indispensabile anche in Europa con goal decisivi per la conquista di trofei importanti. Insomma un giocatore con la Roma nel cuore, sempre professionale e venuto da lontano ma consapevole degli obiettivi che lo attendono.

  •   
  •  
  •  
  •