Juve Alex Sandro: “Quando non vinci tutti ne parlano”

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Juve Alex Sandro: “Quando non vinci tutti iniziano a parlarne”. L’esterno brasiliano ha parlato alla vigilia della sfida di Champions contro la Dinamo Kiev sostenendo di essere in crescita, e che domani vorrebbe vedere un bel gioco.

Juve Alex Sandro alla vigilia: “Se non vinciamo tutti ne parleranno”

Conquistato il passaggio agli ottavi di finale di Champions League, ora la Juventus proverà a superare il turno come prima del raggruppamento. Per poter rimanere attaccata a tale obiettivo, la formazione bianconera dovrà battere la Dinamo Kiev e aspettare il risultato del Barcellona contro il Ferencvaros, per poi sfidare i blaugrana al Camp Nou. Probabili formazioni quinta giornata Champions League.

Nella consueta conferenza stampa pre-match, al fianco di Pirlo, ha parlato anche Juve Alex Sandro, pronto a giocare titolare sulla sinistra: Stiamo lavorando benissimo e in crescita. Qui è così, quando non vinci una partita tutti iniziano a parlarne. Quando non si vince è un problema alla Juventus, ma ci siamo abituati”. Lo stesso difensore Juve Alex Sandro ha poi anche suonato la carica, incitando i compagni: “La nostra e mia mentalità è sempre la stessa, molti giocatori hanno capito bene cosa vuole il Mister e siamo coscienti di dover migliorare. Domani vorrei vedere un bel gioco, grande concentrazione, possesso ma anche gioco senza la palla“. Infine un messaggio ai giornalisti, sostenendo che il gruppo squadra c’è ed è coeso: “E’ importante avere giocatori di esperienza. Io spero di potere aiutare i miei compagni, ma tutti hanno voglia di dimostrare quello che valgono”.

Dopo aver superato l’infortunio, Alex Sandro spera di poter tornare il devastante esterno che per anni il mondo ha invidiato alla Juventus. Tra fine autunno e il prossimo inverno la risposta, Pirlo e i tifosi bianconeri aspettano buone nuove. Nel frattempo c’è il campionato e la Champions ad attenderlo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Bologna-Arnautovic c'è l'accordo: per la difesa uno tra Lyanco e Benatia