Fiorentina, 6 riflessioni in un mercato estivo

Pubblicato il autore: antonio gentile Segui

Fiorentina subito al lavoro dopo il brutto ko subito contro il Napoli in un pesante 6-0 che la squadra viola registra nell’ ultima giornata di campionato. L’allenatore si scusa con i tifosi per la prestazione
in una gara lenta e prevedibile dopo la vittoria in casa della Juventus.

Nel frattempo il Presidente Commisso pensa ad un riammodernamento dello stadio con colpi di mercato a breve per rinforzare la rosa. Principalmente si vuole aumentare il potere di attacco con 2 profili.

Il primo dal campionato russo di Kokorin già in passato seguito dall’ allenatore Mancini e dalla pista Roma. Operazione complessa ma non impossibile in un attaccante rapido e veloce.

La seconda opzione cadrebbe sul nome di Anderson vecchia conoscenza laziale che gradirebbe di tornare nella massima serie.

Leggi anche:  Amichevoli Juventus estate 2021: calendario, date e orari delle partite in programma

Ai primi 2 va ad aggiungersi anche quello di Maxi Gomez del Valencia per concretizzare un reparto in difficoltà in un mercato senza stimoli.

Prandelli elogia il suo ritorno in città assieme al presidente che ha sempre stimato e creduto. Intanto la Fiorentina deve recuperare al più presto punti persi in classifica nella gestione precedente.

Ci si interroga sul deludente mercato estivo con l’arrivo di giocatori come Amrabat e Callejon del tutto inesistenti. Si aggiungono alla lista i vari Bonaventura e Borja Valero di arrivo e ritorno nella piazza gigliata. Pesa non poco l’assenza di Ribery tornato solo attualmente nel dare sostegno in un momento così delicato.

Commisso rimane comunque fiducioso in un contesto di grandi investimenti per riportare la Fiorentina a livelli importanti.

  •   
  •  
  •  
  •