Inter, Conte non vuole scherzi: vincere a Udine per sognare l’aggancio in vetta al Milan

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

Cinque giorni intensi da vivere per l’Inter all’insegna dei derby, si parte dal  successo sulla Juventus per 2-0 di domenica scorsa che ancora esalta tutto l’ambiente nerazzurro per spostarsi alla doppia sfida con il Milan. C’è una vera e propria stracittadina sul campo martedì 26 gennaio con in paio la conquista delle semifinali di Coppa Italia ma prima ci sarà il duello a distanza in campionato per il titolo di campione d’inverno, sabato alle 18 Inter e Milan scenderanno in campo contemporaneamente, con la squadra di Conte impegnata nella trasferta di Udine mentre i rossoneri riceveranno l’Atalanta, per l’Inter c’è solo una possibilità per arrivare in testa al giro di boa: battere l‘Udinese e confidare ad una contemporanea sconfitta del Milan visto che nel girone d’andata non conta lo scontro diretto (successo del Milan per 2-1) ma la differenza reti che invece sorride ai nerazzurri. Titolo d’inverno a parte, Conte chiede continuità di rendimento ai suoi giocatori con la possibilità inoltre di sfruttare questa settimana senza impegni per fare il punto degli acciaccati . Dopo il differenziato della scorsa seduta Alexis Sanchez è tornato in gruppo e stanno recuperando la miglior condizione Vecino e Sensi, questione di mercato a parte Conte potrà lavorare su Eriksen  che nell’amichevole contro la Pro Sesto vinta 4-0 ha segnato una doppietta, una iniezione di fiducia importante per il centrocampista danese  che a Udine potrebbe essere impiegato nel corso della partita alle spalle degli inamovibili Romelu Lukaku e Lautaro Martinez.

Leggi anche:  Europei Spinazzola: "La medaglia la porterò sempre con me, butterò le stampelle"

Situazione societaria
C’è  poi quel sogno capitanato da Carlo Cottarelli insieme ad altri quindici soci che permetterebbe a Interspac di partecipare al capitale del club nerazzurro, non come nuovi proprietari del club ma all’interno di un progetto di fund raising per aiutare l’Inter a restare tra le big d’Europa, l’idea è quella di coinvolgere alcuni interisti vip come Valentino Rossi, Roberto Vecchioni, l’ex presidente nerazzurro Massimo Moratti , Marco Tronchetti Provera o Fabio Fognini per poi aprire una sottoscrizione ai tifosi sullo stesso modulo intrapreso dal Bayern Monaco e Real Madrid, operazione romantica ma per i tifosi nerazzurra è ancora più bella.

  •   
  •  
  •  
  •