Inter: Conte ritrova i goal di Lukaku e Lautaro Martinez

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

Splende la LuLa dell’Inter. Dei quattro goal segnati al Benevento, tre sono della premiata coppia LukakuLautaro Martinez. Lautaro Martinez finalmente dopo qualche errore di troppo  ha spezzato l’incantesimo negativo, sono ora undici i centri stagionali (tutti in campionato tranne uno in Champions League a Madrid contro il Real), dei giocatori in doppia cifra il toro argentino è il più giovane, nella storia dell’Inter è il terzo straniero più giovane a raggiungere le trenta reti in Serie A dopo Icardi suo predecessore e dopo il fenomeno Ronaldo. Nell’Europa che conta sono tre i giovani più prolifici: Haaland del Borussia Dortmund, Klyan Mbappé del Paris Saint Germain e Mvumpa Katompa dello Stoccarda, nel nostro campionato l’Inter è l’unica squadra ad avere i suoi attaccanti in doppia cifra.
Lukaku arrivava da quattro partite in campionato senza goal e della rissa con Ibrahimovic nel derby di Coppa Italia. L’attaccante belga non ha esultato, non erano goal così necessari per via del largo passivo nel punteggio che divideva i nerazzurri dal Benevento: i numeri della sua stagione e della sua carriera sono super, in campionato il numero nove nerazzurro ha totalizzato 14 reti superando Immobile, dei 14 centri 10 li ha segnati a “San Siro” (l’anno scorso aveva chiuso con otto goal casalinghi), Big Rom ha raggiunto 150 reti tra Serie A e Premier League .
Dopo l’exploit nel derby di Coppa Italia, Conte ha concesso 90 minuti ad Eriksen. Il danese ha provocato il primo goal, ha mandato in porta Hakimi, ha preso una traversa e ha quasi segnato da calcio d’angolo. Dopo aver deciso il derby, altri segnali di un certo peso e un nuovo motore per la LuLa.
Sono tanti i miglioramenti dell’Inter di Antonio Conte che si prepara ad affrontare martedì sera nella semifinale di andata di Coppa Italia contro la Juventus con un’ autostima e una consapevolezza ancora maggiore. L’Inter infatti sembra proprio sulla strada giusta  domina gli avversari, crea tanto ma adesso riesce anche a tenere la porta inviolata per una solidità difensiva ritrovata come dimostra il terzo clean sheet consecutivo in campionato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Scamacca al top potrebbe essere la soluzione dei problemi per Mancini