Inter, Conte: “Se vogliamo lottare per qualcosa di importante, serve maggiore precisione”

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

Il tecnico dell’Inter Antonio Conte ha parlato al termine del pareggio dei nerazzurri per 0-0 a Udine contro l’Udinese

“Penso che potesse essere dato più recupero, ho protestato e l’arbitro mi ha prima ammonito e poi espulso. Non eravamo d’accordo sul minutaggio. Mi sembrava troppo poco per quanto si è giocato nel secondo tempo. Si era perso parecchio tempo ma l’arbitro prende le proprie decisioni e noi dobbiamo accettarle, anche quando non si è d’accordo. Noi dobbiamo guardare il nostro percorso, senza pensare agli altri. Dobbiamo cercare di migliorare in quello che stiamo facendo, ci sono dei margini di crescita e oggi avremmo potuto essere più precisi. Ci è mancata qualità nell’ultimo passaggio, fondamentale per fare gol. Altrimenti diventano occasioni sprecate, su questo possiamo e dobbiamo migliorare tanto se vogliamo lottare per qualcosa di importante. Quando andiamo al cross cerchiamo di portare sempre quattro giocatori in area. Inevitabile però che anche il cross debba avere la precisione giusta. Con la Juventus è successo e siamo riusciti a fare gol. Ci vuole anche precisione nell’ultimo passaggio, non solo presenza in area. Sappiamo che il campionato offre qualcosa di importante, anche a livello societario. Riuscire a vincere lo Scudetto ed entrare in Champions League è importante per il Club, ma la Coppa Italia è un trofeo che rispettiamo, così come abbiamo fatto a Firenze. Ovviamente faremo delle valutazioni, capirò chi recupererà meglio e anche chi merita di avere spazio. Nessuno sottovaluterà la partita e cercheremo di vincere come facciamo sempre. Non ci poniamo limiti, detto questo dovremo fare i conti per trovare la giusta quadra.Preferisco sempre che il bilancio lo facciano gli altri. Noi lavoriamo e cerchiamo di dare il massimo. Nelle tantissime difficoltà di quest’anno credo che l’Inter stia dicendo la propria in campionato, recitando un ruolo da protagonista. Il Club merita questo per la sua storia ma c’è ancora una seconda parte di stagione da giocare. Rimane il fatto che, nonostante gli ostacoli, dall’anno scorso la squadra stia facendo cose importanti

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Arezzo-Pro Livorno, streaming e diretta tv in chiaro? Dove vedere Serie D