L’Ambasciata di Palestina in Italia risponde a Cruciani

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui


Sappiamo che il rapporto tra Giuseppe Cruciani, critico e giornalista che si fa sempre notare per battute a volte ironiche ed altre volte di pessimo gusto e Napoli è alquanto burrascoso.
Sia nella sua trasmissione radiofonica “La Zanzara24″ e come ospite in programmi calcistici, Cruciani becca e punge qualsiasi cosa avvenga nella città partenopea, dal sociale allo sportivo trasgredendo e uscendosene con battute infelici che danno fastidio non solo ai napoletani.

Ciò che ha detto qualche giorno fa riguardo all’assalto del rider al quale è stato rubato il motorino è davvero insensato non solo per la città di Napoli, ma per la terra della Palestina, da anni martoriata da guerre e combattimenti.
E oggi, in un comunicato dell’Ambasciata di Palestina in Italia c’è scritto:

“L’Ambasciata di Palestina in Italia condanna vivamente l’uso improprio della situazione drammatica in cui vive il popolo palestinese, fatto dal giornalista Giuseppe Cruciani nel corso della trasmissione radiofonica la Zanzara dell’8 gennaio. 
Con l’intento di denigrare Napoli e tutto il popolo napoletano, a cui va la nostra solidarietà, il conduttore si permette di paragonare le condizioni di forze di occupazione israeliane in Palestina con quelle di un rider che lavora a Napoli, sostenendo che quest’ultimo corra maggiori rischi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il ritorno di Allegri alla Juventus: "Ronaldo un campione, la Champions un desiderio"
Tags: