Maradona, falsificata la sua firma dal medico

Pubblicato il autore: Emanuela Francini Segui


Non si fermano le indagini sulla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 all’età di sessant’anni. La morte del più grande giocatore di tutti i tempi, che per anni ha fatto sognare i tifosi del Napoli e dell’Argentina, non sembra essere chiara. Le indagini per omicidio colposo ogni giorno si arricchiscono di dettagli e colpi di scena che non fanno che gettare dubbi sul decesso del Pibe de oro. Quello che è emerso nelle ultime ore sugli ultimi mesi di vita di Maradona, ha dell’incredibile: il suo medico di fiducia, Leopoldo Luque, a seguito di una perizia calligrafica su dei documenti sequestrati nel suo studio medico, avrebbe falsificato la firma del Pibe de oro.

Morte di Maradona, c’è la svolta?

Questo dettaglio è molto importante per il proseguimento delle indagini e per capire in che condizioni versava Maradona prima del suo decesso che ha scioccato il mondo intero. Come viene riportato da Il Clarìn, il più importante quotidiano argentino, il dottor Leopoldo Luque avrebbe contraffatto una richiesta di cartelle cliniche inviata a nome di Maradona per via telematica alla Clinica Olivos e datata 1 settembre 2020. Nell’abitazione del medico, inoltre, sono stati trovati altri due documenti con degli scarabocchi che ricordano la firma di Diego Armando Maradona.  Per Luque si configura il reato di manipolazione di documenti privati, per cui il codice penale argentino prevede una pena da sei mesi a due anni di reclusione. Gli inquirenti hanno ipotizzato che, impossessandosi della cartella clinica di Maradona, il medico abbia voluto nascondere alcuni dettagli sul suo stato di salute. Dettagli che potrebbero essere importanti per capire se è stato fatto tutto il possibile per salvare il Diez oppure no. Luque, al momento, è iscritto nel registro degli indagati per la morte di Maradona e questo nuovo particolare complica anche la posizione del neurochirurgo.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus: rinnovo Dybala più vicino, ecco le cifre