Milan, Pioli: “Partita era equilibrata in 11 contro 11. Ibra-Lukaku? Non so cosa si siano detti…”

Pubblicato il autore: Francesco Rossi Segui

Il quarto di finale di Coppa Italia tra Inter e Milan non ha deluso le aspettative degli appassionati di calcio. In un San Siro deserto, le due squadre hanno dato vita una bella partita anche se macchiata dalla violenta lite tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku, verso la fine del primo tempo. I nerazzurri alla fine hanno portato a casa il derby, vincendo per 2-1 con rete decisiva di Eriksen. Grande rammarico dunque in casa Milan, non nascosto dall’allenatore rossonero Stefano Pioli. Nel post-gara, il tecnico ha rilasciato le seguenti dichiarazioni alla stampa:

Dispiace essere usciti, ci tenevamo alla competizione. La partita ci ha detto che possiamo tener testa a un avversario molto forte ma essere rimasti in inferiorità numerica ci ha complicato la situazione. Siamo stati un po’ ingenui nel fallo che ha causato il rigore ma ho avuto risposte importanti dalla squadra perché arrivavamo da una brutta prestazione. Esco da questa sconfitta molto fiducioso per il futuro”.

IBRA-LUKAKU – “Sono adulti e vaccinati: non so cosa si siano detti, può capitare. Bisogna passarci sopra e pensare alla prossima. La differenza oggi l’ha fatta il rosso, non la panchina dell’Inter: in 11 contro 11 era una partita aperta ed eravamo in vantaggio. Ibra si è fatto un po’ prendere dalla voglia di aiutare la squadra, sul secondo fallo forse poteva rallentare la corsa”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie A, le più veloci sostituzioni degli ultimi 10 anni: primato Samir con soli 3 minuti giocati, Valoti il più veloce dentro-fuori per scelta tattica