Pagelle Inter – Juventus 2-0 : centrocampo dominante, Juve troppe insufficienze gravi.

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

Netta superiorità a centrocampo, tanti errori da parte di Pirlo: ecco le pagelle Inter – Juventus big match della 18esima giornata.

L’Inter, dopo più di 1500 giorni dall’ultimo successo in casa contro i bianconeri, batte la Juventus per 2 a 0 dimostrandosi nettamente superiore su tutti i fronti. Conte firma il suo primo successo sfruttando, a pieno, l’unico punto debole della Juventus, il centrocampo: Barella e Vidal sono dominanti mentre Brozovic fa il lavoro sporco, offre sempre una linea di passaggio e riesce ad aggirare un pressing, debole ed inefficace, degli uomini di Pirlo. Colpe, gravi, vanno amputate anche ad Andrea Pirlo perchè nella partita che conta sceglie il centrocampo peggiore per opporsi alla fisicità, esuberanza dei nerazzurri con due giocatori che, attualmente, non sono per niente in forma.

Pagelle Inter: centrocampo dominante, attacco a secco

Handanovic 6: Spettatore della partita, si sporca i guanti in due occasioni per opporsi a Rabiot e Chiesa ma amministra la retroguardia nerazzurra.
Skriniar 6,5: Gli va dato il merito di aver chiuso, arginato Cristiano Ronaldo. Sempre pulito, interviene bene e non lascia spazi all’attaccante portoghese.
De Vrij 6: si gode, insieme al portiere, la partita ma si fa trovare sempre pronto sulle offensive, deboli, dei bianconeri.
Bastoni 7: Leader della difesa, il più giovane. Aiuta Young a contenere Chiesa e, ad inizio ripresa, si inventa un passaggio di 70 metri mettendo Barella solo davanti a Szczesny. Partita da veterano.
Hakimi 7: Va detto, sulla fascia non aveva praticamente nessuno ma corre e lotta per 90 minuti, attaccante aggiunto in questa formazione fa sempre male alla retroguardia bianconera.
Vidal 7: Gioca male per 4 mesi, segna in Coppa Italia e si sblocca in campionato contro la sua ex squadra giocando da Guerriero, quello visto ai tempi di Conte alla Juventus. Adesso può essere un’arma per quest’Inter, meglio tardi che mai. ( Gagliardini s.v.)
Brozovic 6,5: Un mezzo voto in meno rispetto ai suoi compagni ma se l’Inter ha vinto è gran parte merito suo. Da sempre una linea di passaggio ai suoi, manda a vuoto il pressing bianconero e fa ripartire i suoi in velocità per tutti i 90 minuti. La carta vincente di Antonio Conte.
Barella 7,5: migliore in campo. Assist a Vidal sul primo gol, suo il secondo a tramortire la Juventus. Corre per 90 minuti, lotta e non si arrende mai, altra prova super e si conferma il miglior centrocampista italiano in circolazione.
Young 5,5: Un voto peggiore. Prima parte di gara tranquilla, inizia a soffrire Kulusveski, spesso sbaglia e si fa ammonire per aver allontanato un pallone sul 2-0, evitabile. ( Darmian 6: partita ordinata, entra e fa il suo)
Lautaro Martinez 6: buona prova dell’argentino, si rende pericoloso solo una volta mandando il pallone a lato. ( Sanchez s.v.)
Lukaku 6: lotta tutta la partita con Chiellini, crea spazio ai suoi compagni e prova qualche conclusione. Partita positiva del belga.
Conte 7: prima vittoria contro i bianconeri, prova super e partita preparata bene tatticamente e torna alla vittoria che mancava da tanto tempo, un punto di partenza per la sua Inter.

Leggi anche:  Gasperini pre Inter-Atalanta: "Partita molto importante quella di domani. Su Sportiello..."

Pagelle Juventus: insufficienze gravi, si salvano in pochi

Szczesny 6: Incolpevole sui gol, uno dei pochi che si salva e che prova a tenere a galla i bianconeri salvando il risultato sui disastri dei suoi compagni.
Danilo 5: La sua peggior partita stagionale. Si perde Vidal sul primo gol e va in bambola totale, non riesce mai a dare un apporto offensivo e spesso si perde il duo interista. Partita da cancellare, in fretta.
Bonucci 5: I suoi compagni ancora lo stanno cercando sul 2 a 0 e se non fosse per Chiellini, gli attaccanti nerazzurri avrebbero vita facile.
Chiellini 6: Torna ed ha il duro compito di arginare Lukaku. Lo fa bene, non molla di un centimetro il belga e prova qualche ripartenza. Non ha colpe sui gol.
Frabotta 5,5: Aveva Hakimi sulla fascia è vero, ma stasera gioca una partita non buona. Si perde Barella sul secondo gol e non ferma mai il suo avversario. Esce per infortunio. ( Bernardeschi 5,5: Entra a disastro in corso, non fa molti danni ma non fa nemmeno cose buone.)
Bentancur 4: Peggiore in campo, di nuovo. Sembra la versione tarocca, non può aver subito una tale involuzione. Barella fa quello che vuole e non mette la cattiveria giusta contro e non fa nemmeno bene in fase offensiva. E’ totalmente da recuperare, fuori forma.
Rabiot 4,5: Lampo iniziale e la partita per lui finisce. Subisce l’Inter, fisicamente perde scontri con Barella ed è inaccettabile, mezzo voto in più solo per quel tentativo iniziale altrimenti malissimo anche lui. ( Mckennie 6: I tifosi stanno cercando di capire perchè sia partito dalla panchina, entra e riesce ad apportare grinta in fase offensiva e difensiva, ormai però è troppo tardi.)
Ramsey 4,5: Dicono che Pirlo lo reputi insostituibile e lui lo ripaga con una prestazione inguardabile. Non sembra essere presente in campo, non tocca un pallone e se lo prende lo regala agli avversari. Apporto 0. ( Kulusveski 6: mette in difficoltà la retroguardia nerazzurra ma i suoi compagni non lo aiutano, almeno ci prova)
Chiesa 5: male tutta la partita, sulla fine prova qualche lampo ma lo fa quando la situazione, ormai, era irrecuperabile.
Ronaldo 5: Stecca un’altra partita decisiva, spesso sottotono ultimamente. Capita anche ai migliori, ma ora è il momento di riprendersi perchè così non può andare avanti.
Morata 5: Anche lui prova qualche spunto e finisce li. Si arrabbia con tutti, si prende un giallo di frustrazione e mai presente in fase offensiva. Troppo poco.
Pirlo 4: Sbaglia le scelte, apporta modifiche troppo tardi e non riesce a capire che deve mettere un uomo su Brozovic e alzare la squadra. Questa sconfitta è tutto merito suo, cancella ciò che di buono ha fatto contro il Milan.

  •   
  •  
  •  
  •