Biasin su Eriksen: “Qual è il problema? Averlo trasformato in un ‘caso’ tutte le volte”. Conte e Agnelli…

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


Dopo 180 minuti la Juventus di Andrea Pirlo ha avuto la meglio sull’Inter di Antonio Conte (punteggio complessivo 2-1 per i bianconeri, ndr.) e, dopo la finale di Supercoppa Italiana vinta contro il Napoli lo scorso Gennaio (2-0), si guadagna la possibilità di giocarsi la Finale di Coppa Italia in programma il 19 Maggio 2021 contro l’Atalanta di Gasperini (che ha superato il Napoli con il punteggio complessivo di 3-1, ndr). Nel computo delle due partite giocate in questa semifinale, i bianconeri hanno dimostrato di essere più cinici ed incisivi sotto porta rispetto ai giocatori dell’Inter che, nonostante le numerose azioni potenzialmente pericolose create (soprattutto nel match di andata di San Siro), non sono riusciti a trovare la via del goal, fermandosi così nuovamente in Semifinale (lo scorso anno contro il Napoli 1-0 all’andata e 1-1 al ritorno) nella coppa nazionale.

Leggi anche:  Samp: vicino l'esonero per D'Aversa

Il parere di Biasin su Eriksen e la ‘bagarre’ Conte-Agnelli

Una delle sorprese della formazione scelta da Antonio Conte, è stata certamente la scelta di schierare Eriksen dal 1′, preferendolo a Gagliardini. La sua prestazione è stata caratterizzata da luci ed ombre, in quanto comunque ha fatto girare bene la palla ma è stato poco incisivo sui calci piazzati e nelle poche occasioni avute a disposizione. In merito alla sua prestazione, sul proprio profilo twitter, il giornalista Fabrizio Biasin ha espresso il suo pensiero:  “Si parla di #Eriksen che ieri è stato il meno peggio tra i centrocampisti. Ecco qual è il problema: averlo trasformato in un “caso” tutte le volte“.

Lo stesso giornalista ha inoltre condiviso un tweet ironico sullo ‘scontro’ Conte-Agnelli: “#Conte e #Agnelli nel 2014 si sono lasciati bene“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: