Serie A, l’analisi della 24esima giornata

Pubblicato il autore: Realdo Amadio Segui


Serie A, 24esima giornata. La foto di copertina è tutta per Ivan Juric, l’artefice del grande campionato del Verona. I gialloblu occupano attualmente il nono posto in classifica con 35 punti all’attivo. Due dei 35 punti sono frutto dei pareggi 1-1 ottenuti contro la Juventus. Lo scorso anno il Verona era stata una delle rivelazioni della Serie A: bel gioco, tanta corsa e un nono posto meritatissimo. Una vetrina importante per calciatori come Pessina, Kumbulla e Rhahmani, ceduti rispettivamente a Atalanta, Roma e Napoli. La perdita di queste pedine poteva essere fatale a Juric. Il pareggio di sabato sera contro la Juve è stata invece l’ennesima conferma della forza di questo Verona. Il gol di Barak al 77esimo minuto ha azzerato le residue speranze di vincere lo scudetto della Juventus. Pirlo non è ancora riuscito a trovare l’identità che manca a Torino dai tempi di Allegri. La Juve è ora terza a -10 dall’Inter di Conte.
I bianconeri dovranno stare attenti inseguitrici per poter salvare la qualificazione alla prossima Champions League.

Leggi anche:  Highlights Spezia - Inter: 1 - 1, Italiano ferma Conte

L’Inter vola. Risorge il Napoli. Male Roma e Lazio


L’Inter annienta il Genoa. Lukaku scatenato, porta prima in vantaggio i nerazzurri dopo 30 secondi e poi regala la gioia del gol a Darmian. Il 3-0 finale di Sanchez, permette ai nerazzurri di volare a +4  sul Milan. I rossoneri si impongono 2-1 sulla Roma, che perde così l’ennesimo scontro diretto e diventa momentaneamente quinta con 44 punti. Bene l’Atalanta. Gli uomini di Gasperini balzano al quarto posto, espugnando Marassi con le reti di Malinovskyi e Gosens(ottavo gol in campionato). A Napoli, Mertens torna titolare dopo 74 giorni, segna e riporta il sorriso a Gattuso nel 2-0 sul Benevento. Ora gli azzurri sono sesti a 43 punti appaiati alla Lazio. Gli uomini di Simone Inzaghi perdono 2-0 a Bologna, sembrando ancora scossi dalla brutta sconfitta con il Bayern Monaco.

Leggi anche:  Roma-Atalanta probabili formazioni: Malinovskyi o Pessina dietro il tandem colombiano?

Il Cagliari torna a sperare di rimanere in Serie A

La zuccata di Nestorovski rompe l’equilibrio di Udinese-Fiorentina e permette ai friulani di raggiungere il Bologna a 28 punti. Il Parma pareggia 2-2 a La Spezia. Un punto che accontenta di più i bianconeri, ora a +7 dal terzultimo posto. D’Aversa resta penultimo a 15. Il Crotone di Stroppa affonda 3-0 a Cagliari. La cura Semplici sembra aver fatto bene ai rossoblu che oltre a ritrovare la vittoria dopo tre mesi, ritrovano anche la rete di Leonardo Pavoletti, ovviamente di testa. Dopo il rinvio precauzionale della sfida con il Sassuolo, il Torino resta quartultimo a 20 punti. La Serie A torna in campo martedì 2 febbraio con Lazio-Torino (tamponi permettendo) e Juve-Spezia. Mercoledì spicca il derby di Genova.

  •   
  •  
  •  
  •