Milan, Ibrahimovic: “Lotta scudetto? Sono qui per vincere trofei. Se Maldini vuole, ci siamo”

Pubblicato il autore: Veronica Pecorilli Segui

Milan, Ibrahimovic si lascia andare ad alcune dichiarazioni nei riguardi della maglia rossonera: “Durante il Festival mi sono mancati i miei compagni, stare senza di loro è come stare senza i miei figli. Lotta scudetto? Sono qui per vincere trofei“. E sul futuro: “Se Maldini vuole, ci siamo“. Nel corso della trasmissione “Che tempo che fa” su Rai 3, lo svedese racconta le sue emozioni con il team di Stefano Pioli, oggi che ha portato a conclusione l’esperienza come co-conduttore del Festival di Sanremo: “Ho tante responsabilità nel Milan. Mi sento un leader e questa è l’unica squadra nella quale mi sono emozionato insieme ai miei compagni. Voglio dare tanto, fare la guida e vedo che quando mi guardano si aspettano qualcosa da me. Oggi volevo essere in campo, perchè mi sento troppo dentro questo progetto e durante il festival mi è mancata la squadra. Quando passo un giorno senza di loro è come stare senza i miei figli“.

Leggi anche:  La Superlega rischia di fallire ancora prima di iniziare. Il presidente dello United si dimette?

Milan, Ibrahimovic resta al Milan? “Se Maldini vuole, ci siamo”

Ibra veste la maglia del Milan già negli anni addietro, dal 2010 al 2012 concludendo con la cessione al Paris Saint-Germain. Adriano Galliani all’epoca amministratore delegato del club: “A Galliani voglio troppo bene, ho un rapporto fortissimo con lui. Al Barcellona non ero contento e lui mi ha portato al Milan, facendomi tornare il sorriso. Mi sono sentito di doverlo aiutare in troppi modi. Dopo il terzo anno gli ho detto di non chiamarmi durante le vacanze, perchè so cosa succede durante il calciomercato. Mi ha chiamato per dirmi che sarei andato a Parigi. Ho provato a non rispondergli per un po’. Lo avrei richiamato a fine mercato, ma lui ha insistito e alla fine sono andato al PSG. Alla fine è andato tutto bene, però per qualche mese non ci siamo più parlati“.

Leggi anche:  Milan, conferenza stampa Pioli: "Cosa penso della Super League? Il club mi ha chiesto di concentrarci sul lavoro"

“Sono venuto al Milan per vincere”

Un grande sorpasso per il Milan che si ritrova a -3 dall’Inter, in attesa che i nerazzurri giochino contro l’Atalanta. Una rincorsa allo scudetto che Ibra vede possibile: “Tutto può succedere. Ci sono ancora delle partite da giocare, ma ora è il momento decisivo. Noi abbiamo più impegni rispetto all’Inter, ma io credo in quello che faccio e il mio lavoro è vincere trofei. Sono venuto al Milan per vincere“. Infine, Ibrahimovic conclude raccontando la sua esperienza a Sanremo, al fianco di Amadeus e Fiorello: “E’ stata una grande esperienza. Non sapevo cosa aspettarmi. Mi è stato detto di essere me stesso e divertirmi e così ho fatto. Sul palco non ho voluto sapere prima cosa sarebbe successo, così sono stato più spontaneo e naturale. Il passaggio in moto di un tifoso? Si potrebbe scrivere un film su quello che è successo quella sera. Qualcuno ancora non ci crede, ma è la verità“.

  •   
  •  
  •  
  •