Milano o Torino, per quale città passerà il tricolore?

Pubblicato il autore: Montrosset Marc Segui


Siamo sempre più nel vivo di questa incredibile corsa a 3 per lo scudetto e a contenderselo sono proprio loro: Inter, Milan e Juventus, le 3 squadre italiane che più di tutte hanno scritto la storia della Serie A. Ad oggi, 15 marzo 2021, tutto fa pensare che il tricolore 2021 raggiungerà Milano, ma dalla parte nerazzurra della città. L’Inter, guidata da Antonio Conte è infatti la favorita n°1 per il titolo. Con la sconfitta del Milan di ieri sera, I nerazzurri si trovano al primo posto in campionato con una distanza di 9 punti dal Milan, e di 10 punti dalla Juventus, che occupano rispettivamente la seconda, e la terza posizione in classifica. Mancano ancora 11 giornate al termine del campionato, ma già ora, per l’ex allenatore Fabio Capello non ci sono dubbi “Scudetto? per me è già finito.” Secondo l’ora opinionista, sarà infatti l’Inter a cucirsi il tricolore sul petto alla fine di questa stagione. Ma è davvero tutto già deciso come sembra?

Leggi anche:  Milan, che tegola: trauma al ginocchio per Kjaer. Domani gli esami

Il Milan ha sempre fame

L’Inter non vince lo scudetto dal 2010, stagione in cui i nerazzurri hanno vinto il triplete. Il Milan, non lo vince però dal 2011. Questo lascia intendere che sia i nerazzurri che i rossoneri hanno la stessa fame di vincere questo trofeo che manca ormai da troppo tempo. Entrambe le compagini vogliono riportare il titolo a Milano, e fermare il dominio della Juventus, campione d’Italia da 9 anni di fila. La squadra di Pioli farà dunque di tutto per spodestare i cugini dalla vetta, e per scucire dal petto il titolo ai bianconeri. I rossoneri tuttavia sul piano degli scontri diretti partono sfavoriti. Ibrahimovic e soci hanno perso l’andata a San siro con la Juventus per 3-1, mentre con l’Inter, il doppio confronto nel derby recita 4-2 in favore dei nerazzurri. Il Milan parte dunque con la consapevolezza che per vincere il titolo dovrà arrivare alla fine della 38° giornata con almeno un punto di vantaggio su entrambe le compagini.

Leggi anche:  L'Atalanta spinge su Boga: può arrivare già a gennaio

Juve, a caccia del 10° sognando un 5 maggio bis

Sono in molti i tifosi interisti e juventini a ricordarsi di quel famoso 5 Maggio 2002. Giorno nel quale, l’Inter, all’ora allenata da Hector Cuper perse lo scudetto all’ultima giornata, ai danni proprio della Juventus di Marcello Lippi. I bianconeri vittoriosi a Udine per 2-0 superarono proprio all’ultima giornata i nerazzurri, sconfitti per 4-2 dalla Lazio all’Olimpico di Roma. I tifosi della vecchia signora ad oggi sognano di arrivare alle 37 esima giornata con una distanza dall’Inter minima (1/2 punti). Perché proprio alla 37 esima giornata? Perché quel giorno si disputerà Juventus-Inter. Il popolo bianconero sogna infatti una possibile rimonta in classifica da parte dei propri beniamini alla penultima giornata che per tutto l’ambiente juventino avrebbe lo stesso sapore di quel famoso 5 Maggio. La squadra di Pirlo crede ancora nel decimo scudetto di fila, anche se è molto complicato. Le vecchia signorainfatti  non può più perdere altro terreno, e dovrà sperare in diversi passi falsi da parte di entrambe le squadre di Milano. Inoltre l’Inter ha un calendario sulla carta più agevole. Ronaldo e soci tuttavia, Atalanta a parte, avranno la fortuna di giocare tutti i match con le big in casa, compresi i 2 scontri con Milan e Inter, rispettivamente alla 35 esima ed alla 37 esima giornata.

Leggi anche:  Gesperini post Atalanta-Venezia: "Non è il momento di parlare di scudetto"

  •   
  •  
  •  
  •