Sacchi la pensa come Van Basten: “Campionato portato via con una truffa”

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

arrigo sacchi

Arrigo Sacchi la pensa come van Basten. Ospite a Un giorno da pecora, trasmissione radiofonica in onda su Radio 2, l’ex allenatore esprime tutta la sua amarezza. In occasione dell’intervista ha rivissuto tutta la sua carriera, intrisa sia di momenti belli che brutti. Uno dei più dolorosi sicuramente, è la finale del campionato mondiale del ’94 persa contro il Brasile. Ma non solo, visto che Arrigone riapre una polemica vecchia di oltre trent’anni, destinata a fare imbufalire molti tifosi.

Arrigo Sacchi: “La sconfitta più cocente?Lo Scudetto del ’90”

L’ex timoniere del Milan, sposa il punto di vista già espresso da Marco Van Basten non più tardi di due settimane fa, e rilascia dichiarazioni al veleno contro la giustizia sportiva. Queste le sue parole: ” Ero profondamente deluso dalla giustizia perché ci avevano portato via un campionato con un truffa. Tutti avevano visto che Alemao era rimasto a terra a Bergamo anche se la monetina non gli aveva fatto così male. Giocavamo meglio del Napoli, sarebbe stato giusto se avessimo vinto noi”.

Secondo Sacchi il Napoli fu aiutato dalla politica

L’ex coach della Nazionale rincara la dose e lancia pesanti accuse al Napolidenunciando presunti legami con la politica. Secondo il commentatore sportivo: “Quella volta ci furono cose poco chiare che poi ho saputo, ma sto zitto altrimenti mi mettono in galera. Diciamo che la politica non fu estranea alla vicenda”. Sicuramente queste affermazioni non resteranno prive di strascichi. Con molta probabilità non tarderanno ad arrivare le risposte da parte dei protagonisti dell’ epoca. L’episodio della monetina, dopo 32 anni, è destinato ancora a far parlare di sè, in una querelle senza fine.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Fabian Ruiz, sirene da Inghilterra e Spagna: la situazione di mercato
Tags: ,