Conte punta allo scudetto dell’Inter: “Stiamo per fare qualcosa di storico

Pubblicato il autore: Alessia Pina Alimonti Segui

Conte scudetto inter
Antonio Conte in conferenza stampa parla chiaramente dell’obiettivo scudetto: “Stiamo per fare qualcosa di straordinario, dobbiamo rispettare il Crotone ma ci vuole ferocia“. Sabato, infatti, l’Inter sarà impegnata in trasferta a Crotone, una partita facile sulla carta, ma fondamentale perché in caso di vittoria in nerazzurri sarebbero vicinissimi allo scudetto, bisogna solo aspettare l’eventuale sconfitta dell’Atalanta per avere la certezza matematica della conquista del campionato.

Per Antonio Conte l’obiettivo è lo scudetto dell’Inter

Non usa mezzi termini Antonio Conte e arriva dritto al punto: lo scudetto. Nella conferenza stampa l’allenatore ha dichiarato: “Domani dobbiamo andare a fare l’Inter, se faremo qualcosa di diverso, ci sarà qualche brutta sorpresa. Questa annata deve finire nella maniera giusta e che ci ripaghi del tanto lavoro perché stiamo per fare qualcosa di straordinario“. Conte vuole il meglio dalla squadra e non ammette un calo dai suoi giocatori: “Stiamo per fare qualcosa di storico per il Club, non penso sia il caso di parlare di stanchezza, se qualcuno lo è si siede in panchina, dobbiamo arrivare allo scudetto. L’obiettivo è fare il massimo“.
L’allenatore non dimentica di fare i complimenti ai giocatori. A tale riguardo ha affermato: “Ad inizio anno ho detto che le fortune sarebbero passate per le crescite dei singoli giocatori, questo è avvenuto. In percentuale credo che tutti siano cresciuti. Singolarmente una crescita generale di tutti i giocatori“.
Conte commenta anche l’incontro di con Zhang: “C’é stato un saluto con lui, ha salutato i calciatori e ci ha fatto un in bocca al lupo. Lui sa benissimo che ancora no abbiamo conquistato niente”.

Il bilancio della stagione dell’Inter

In conferenza stampa Conte ripercorre le tappe che hanno portato l’Inter ad un passo dallo scudetto. Il mister ha spiegato: “Penso che ci siano diversi punti chiave che hanno portato alla crescita di questa squadra, non solo la vittoria con la Juve. Anche quando inseguivamo e siamo andati in testa, quello anche è stato un momento cruciale. Lì o dimostri di reggere la pressione o lei ti mangia e vieni risucchiato, questo non è accaduto“. Conte, poi, chiarisce qual è stato il suo contributo: “Il mio obiettivo è portare il mio bagaglio è quello in cui credo nei club in cui vado. Portare tutti al limite e credo che questo sia il percorso da seguire se si vuole essere vincenti. Questo ho fatto anche all’Inter“. L’allenatore poi conclude rivendicando il valore della squadra: “Anche se non vinci lo scudetto l’Inter ha trovato credibilità nazionale ed internazionale con la finale di Europa League che credo sia stata sottovalutata l’anno scorso”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Il Milan ha ufficializzato il riscatto del difensore