Euro 2020: Uefa esclude Bilbao e Dublino

Pubblicato il autore: Andrea Rao

 Euro 2020 Uefa Bilbao

Euro 2020: la Uefa esclude Bilbao. La decisione è stata comunicata nei giorni scorsi, dopo che i termini erano stati prorogati. Entro la scadenza le città designate per ospitare le partite delle nazionali, avrebbero dovuto rendere nota la loro disponibilità a consentire l’accesso di pubblico negli stadi. Infatti la pandemia legata al Covid19, impone notevoli misure di sicurezza per evitare la creazione di focolai. Alcune, come Roma, hanno già dichiarato la loro apertura. Altre come Bilbao, Monaco e Dublino avevano tempo fino al 23 aprile.

Euro 2020, la Uefa ha deciso: Bilbao e Dublino fuori

Nyon ha già comunicato la decisione alle autorità locali, al consiglio provinciale di Bizkaia ed al Governo basco. L’organo di controllo del calcio europeo, ha optato l’esclusione dello stadio San Mamès a causa delle misure imposte dal governo. L’ UEFA aveva indicato la presenza di supporters, come una condizione essenziale per la manifestazione; senza il suo rispetto la città sarebbe stata esclusa. E così è stato. Stessa sorte è anche toccata a Dublino.

Leggi anche:  Calciomercato Lecce: trovato l’accordo con Bove, ma la Roma prenota un centrocampista

Le autorità locali pronte al risarcimento

La politica della città basca non condivide la soluzione drastica decisa dal comitato esecutivo UEFA. Stando a quanto diffuso dalla stampa spagnola, le autorità cittadine vogliono intentare una causa legale, per ottenere un maxirisarcimento. In una nota ufficiale si legge: “Chiediamo il risarcimento delle somme finora investite nell’organizzazione dell’evento, che ammonta a oltre 1 milione e 200mila euro, nonché la quantificazione dei possibili danni causati dalla decisione di annullamento unilaterale dei nostri rapporti contrattuali“.

Siviglia e San Pietroburgo le sostitute

La città di Siviglia sostituisce la città del nord della Spagna. Lo stadio “La Cartuja” ospiterà le quattro partite inizialmente previste al San Mamès. Dublino lascia il posto al “Saint Petersburg” di San Pietroburgo, dove si giocherà anche un ottavo di finale. Il quarto di finale, che avrebbe dovuto disputarsi nella capitale dei folletti, si terrà a Wembley.

Leggi anche:  Mondiali, probabili formazioni Giappone-Croazia: le scelte di Moriyasu e Dalic

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: