Juventus, pronta la rivoluzione ai vertici

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

Juventus

Juventus, pronta la rivoluzione all’apice. La notizia è di quelle completamente inaspettate. Molti tifosi, delusi dagli ultimi risultati della Vecchia Signora, hanno chiesto a gran voce le dimissioni di tutta la dirigenza. E la qualificazione alla prossima Champions, qualora non arrivasse, potrebbe anche accontentarli. Ovviamente, in questo caso, i primi a saltare sarebbero i vertici societari.

Juventus, Agnelli è avvertito

La bomba mediatica riguardante il futuro dei quadri dirigenziali bianconeri è stata sganciata da Paolo Bargiggia che, nel suo blog, ha raccontato di una telefonata che John Elkann avrebbe fatto al cugino Andrea Agnelli. L’articolo apparso su paolobargiggia.it, riporta un’indiscrezione raccolta dal giornalista secondo cui, poco prima del derby, il potente manager John Elkann, che attraverso la holding di famiglia gestisce anche la Juventus, avrebbe chiesto all’attuale presidente juventino di: “farsi da parte nella prossima stagione , nell’ottica di rinnovamento del board che gestisce il club bianconero”. Il noto esperto di calciomercato, che negli ultimi tempi ha parlato molto del momento opaco della formazione di Pirlo, continua dicendo che il chief non l’avrebbe presa bene e che: “avrebbe chiesto di essere eventualmente spostato alla Ferrari in un analogo ruolo apicale.” Secondo Bargiggia, Elkann addirittuta avrebbe pensato: “di uscire dalla gestione finanziaria della Juventus per cederla con tutti gli oneri e gli onori, eventualmente ad Andrea Agnelli se fosse pronto ad una simile operazione”.

Agnelli, tra Vecchia Signora e Superlega

Bargiggia riconosce ad Andrea Agnelli di essere uno: “dei dirigenti europei più attivi sul progetto di Superlega, che in questo momento sta trovando forte opposizione da parte della Uefa”.  Il commentatore sportivo alla domanda: “Come andrà a finire con la nuove Juve?” Risponde: “Difficile per il momento fare una previsione, certo è che il momento delicato che sta attraversando la squadra, sia sul piano tecnico che sulle vicende ambientali, non contribuisce a rasserenare gli animi“.  E conclude: “Comunque, non crediamo che, se rivoluzione totale sarà questa dipenderà esclusivamente da un mancato ingresso in Champions. Ma, dalla voglia che avrà John Elkann di ripartire da zero e da quanto capitale vorrà eventualmente investire. In ogni caso, l’episodio che vi abbiamo raccontato, insieme ad altri segnali che arrivano da ambienti vicni al mondo bianconero ci fanno capire una cosa. Ossia che da Andrea Agenlli a Pirlo, in questo momento nessuno è sicuro del posto in vista della prossima stagione“.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus Women-Napoli Femminile 2-0: le bianconere si aggiudicano lo Scudetto con due giornate d'anticipo