Materazzi svela l’arma segreta dell’Inter per la vittoria dello Scudetto. Poi avverte: “Attenta al Napoli!”

Pubblicato il autore: Andrea Rao Segui

materazzi

Marco Materazzi parla ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport”. L’ex centrale dell’Inter analizza il momento della sua vecchia formazione e dà alcuni suggerimenti per evitare dei cali di tensione dell’ultimo periodo. In particolar modo avverte Antonio Conte. Dà alcune dritte su quelli che possono essere gli avversari più velenosi di questo finale di stagione.

Materazzi: “Napoli sfida pericolosa”

L’ex centrale della Nazionale avverte i nerazzuri e indirettamente fa i complimenti a Gennaro Gattuso per il gioco espresso sino ad ora. Queste le sue parole: “La sfida più pericolosa sarà quella del 18 aprile a Napoli. Secondo me la squadra di Gattuso, se al completo, è quella che gioca il miglior calcio in Italia. In fin dei conti, il Napoli mise in difficoltà l’Inter anche all’andata a San Siro. E poi hanno anche un obiettivo importante da giocarsi, ovvero la qualificazione alla prossima Champions League”.

Inter, attenta al Sassuolo

Materazzi consiglia all’Inter di prestare attenzione anche alla formazione neroverde. Secondo lui Roberto De Zerbi è un ottimo allenatore che potrebbe dare del filo da torcere al Biscione. La vittoria del recupero, forse, sarebbe quella decisiva per lo Scudetto. Ecco il suo pensiero sul match contro la squadra romagnola: “Cosa serve per lo Scudetto? Battere il Sassuolo perché i recuperi sono sempre dei tranelli e quella di De Zerbi è una squadra con un’identità di gioco ben precisa”.

Materazzi svela l’arma vincente

Il campione del mondo 2006 individua l’arma in più a disposizione di Conte, ovvero la Lu-La. Riconosce la forza dei due attaccanti: “Ad oggi è la coppia di attaccanti più completa del panorama e, se necessario, sono in grado di fare reparto da soli. Capiteranno delle partite difficili da sbloccare, ma Lukaku e Lautaro hanno dimostrato di essere in grado di risolvere i problemi nerazzurri”. Dopo le recenti polemiche contro i vecchi avversari, Materazzi esprime ancora amore ed ammirazione per una realtà che gli ha fatto vincere tanto.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Champions League, probabili formazioni Real Madrid Inter: de Vrij dalla panchina, Dumfries confermato