Ritorno in campo per la ex tennista Ana Ivanovic?

Pubblicato il autore: Federica Palman Segui


A 4 anni e mezzo dal ritiro, Ana Ivanovic potrebbe tornare in campo. Il suo nome è stato infatti associato al torneo WTA di Belgrado (città in cui Ivanovic è nata e cresciuta), in partenza il 16 maggio. La competizione è organizzata dal fratello di Novak Djokovic, Djordje. È stato proprio lui a svelare il ritorno in campo di Ivanovic. E lei, sul suo profilo Instagram, pare confermare tutto con la pubblicazione di una foto dove tiene in mano una pallina da tennis e il commento: “Segui la tua passione e non ascoltare le persone che non riescono a capirla”.

Quando ha deciso di abbandonare il tennis e dedicarsi alla famiglia, nel 2016, Ivanovic aveva solo 29 anni. “Dopo i risultati che ho raggiunto in carriera, non riesco a continuare se non sono al meglio. Gli infortuni mi hanno perseguitata ultimamente, e non riesco più a essere al top. Sento che questo è il momento di smettere”, aveva dichiarato Ivanovic al momento dell’addio. Nel luglio dello stesso anno, si è sposata con l’ex calciatore Bastian Schweinsteiger. La coppia ha avuto due figli: Luka, nato nel 2018, e Stefan, nato nel 2019.

Leggi anche:  Allo stadio tornano i tifosi: il sì del governo

La carriera di Ana Ivanovic

Ivanovic ha vinto il Roland Garros nel 2008. Per 12 settimane è stata al primo posto del ranking mondiale. Nel settembre 2014 ha conquistato a Tokyo l’ultimo dei suoi 15 titoli. Al momento del ritiro, era la numero 65 al mondo. Sebbene le attuali circostanze lascino pensare che per la ex tennista serba sia il momento di rimettersi sotto la luce dei riflettori, il ritorno in campo per Ana Ivanovic potrebbe non essere così semplice. Per esempio, Ivanovic è ancora nell’elenco delle tenniste fuori competizione della ITF, la Federazione Internazionale Tennis, e quindi potrebbe prendere parte a tornei fra 6 mesi, dopo essere stata inserita nel programma antidoping. Sarà quindi difficile vederla in gara a Belgrado, ma potrebbe comunque tornare in campo nella sua Serbia con un’altra formula, magari per una partita di esibizione. Già lo scorso anno Ivanovic, in occasione del tentato ritorno in campo della tennista belga Kim Clijsters, poi annullato dalla pandemia, aveva dichiarato di sentire la mancanza della competizione.

  •   
  •  
  •  
  •