Robin Gosens sulla Superlega: “Un disastro per il calcio. Sono sotto shock”

Pubblicato il autore: Filippo Davide Di Santo Segui

La questione Superlega ha creato un vero e proprio dibattito all’interno del mondo del pallone: dai tifosi ai presidenti, fino ad arrivare addirittura anche ai calciatori. In casa Atalanta non sono rimasti di certo a guardare, e se ieri mattina la società si è fatta sentire, oggi ai microfoni di DAZN ha parlato l’esterno sinistro nerazzurro Robin Gosens sulla questione: totalmente contrario a questo nuovo sistema che mette in primo piano il denaro e non la passione e la competitività.

Le dichiarazioni di Robin Gosens sulla Superlega

“Penso che la Superlega sia un disastro enorme per il calcio. Sono sotto shock per il fatto che tutto questo possa diventare realtà. Il fatto che un underdog potesse vincere è sempre stato un fattore basilare del mondo del calcio. Se l’Arsenal o Tottenham si dovessero qualificare sempre senza aver conquistato sul campo tale diritto, i principi del calcio verranno completamente messi da parte. La gente continua a morire, non ci sono soldi e questi 12 club creano la loro lega continua Robin Gosens e possono avere 100 o 150 milioni di euro. Devi chiederti dove sta l’etica in tutto questo. E’ una situazione molto grave questa, che anche i tifosi si ribelleranno e si opporranno a questa lega”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Calcio olandese: sì alle donne nelle squadre maschili