Inter, Conte : “Sta per cadere un regno. Entreremo nella storia dell’Inter”

Pubblicato il autore: Mattia Dalmazio Segui

Il tecnico dell‘Inter Antonio Conte ai microfoni di Sky Sport ha commentato il successo esterno dei nerazzurri per 0-2 a Crotone, un successo che porta l’Inter vicino al suo diciannovesimo scudetto.

“Credo che questa squadra sia cresciuta in tutto. Come mentalità, come condivisione. Anche il fatto di viverla intensamente. Anche chi entra. Abbiamo creato veramente un qualcosa di granitico. Abbiamo capito l’importanza di poter fare qualcosa di straordinario. Stiamo riuscendo nell’impresa di far cadere un regno. E di rimanere nella storia dell’Inter. Complimenti ai ragazzi, meritano tutte queste soddisfazioni. Domani vedremo Sassuolo-Atalanta insieme? No, hanno il giorno libero. Staremo con le famiglie, siamo davvero vicini. Non dipendiamo dal risultato di domani, siamo molto tranquilli comunque. E’ stato tutto merito nostro visto il distacco. C’è stato un processo di crescita, c’era da fare un percorso per vincere ed essere considerati dei vincenti. Abbiamo condiviso un sogno, il fatto di voler entrare nella storia dell’Inter. Per entrare nella storia, devi vincere. Se vinci, entri nella storia. Altrimenti sarai sempre uno dei tanti. E questi ragazzi sono ad un passo dal fare questo. Con l’Inter ho fatto la scelta più difficile. Tanti si sarebbero nascosti dietro la storia. E invece io sono venuto e mi sono messo in discussione, amo le sfide. Rimango tifoso di tutte le squadre che ho allenato ma sono il primo tifoso della squadra che alleno. Qualcuno ha detto che io ho voluto cambiare l’inno dell’Inter. E’ totalmente falso al 200%. A me l’inno Amala piaceva, sono inni simpatici. Qualcuno ha usato la mia battuta del dire di essere meno pazza per dire una falsità. Mi ha dato veramente fastidio, non è successo

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Bologna-Arnautovic è fatta: per la difesa uno tra Lyanco e Benatia