Invasione di campo: rinviata Manchester United-Liverpool

Pubblicato il autore: Martina Musu Segui


La partita Manchester United-Liverpool rinviata a causa di un’invasione di campo da parte dei tifosi

Il match tra Manchester-United e Liverpool, che si doveva disputare oggi alle 16:30 (ora locale) allo stadio Old Trafford, è stato ufficialmente rinviato. I tifosi del Manchester hanno protestato contro i proprietari statunitensi del club, la famiglia Glazer. Le contestazioni, da parte dei fans dei “Red Devils”, sono scoppiate fuori dallo stadio per poi continuare al suo interno, proprio sul terreno di gioco. La Greater Manchester Police, la polizia inglese, ha deciso di rinviare la partita per garantire l’incolumità di tutti i presenti. Il match tra Manchester-United e Liverpool è da sempre una della partite più sentite di tutta l’Inghilterra. Quest’anno, in particolare, l’incontro vale davvero tanto per entrambi i club. Lo United deve garantirsi un posto in Champions mentre il Liverpool deve vincere per riuscire a raggiungere il Chelsea, quarto in classifica.

Leggi anche:  Juventus, Fabio Paratici: "Siamo concentrati per dare il meglio di noi stessi, lo abbiamo fatto per 11 anni"

Invasione di campo: rinviata Manchester United-Liverpool

Prima della partita, circa 200 tifosi, hanno dato il via ad una grande manifestazione contro la famiglia Glazer da anni poco tollerata. Secondo i supporters la famiglia ha da sempre dimostrato che, il suo unico interesse, fosse solamente legato ai soldi e non alla squadra. Sulla scia del crollo della Superlega europea il co-presidente dello United si è scusato, ma i fans hanno affermato di non aver più fiducia in loro. Secondo quanto riportato dalla polizia inglese il gruppo di manifestanti si è riunito fuori dall’Old Trafford per poi aggirare i controlli di sicurezza ed invadere il campo con fumogeni e bandiere. Successivamente le proteste sono continuate anche fuori dal Lowry Hotel, dove alloggiavano i giocatori dello United. In un comunicato stampa il Manchester United ha dichiarato “ ci rammarichiamo per l’interruzione della partita e le azioni che hanno messo in pericolo tifosi, personale e polizia. Ringraziamo le forze dell’ordine per il loro supporto e le assisteremo in eventuali indagini successive”.

  •   
  •  
  •  
  •